fbpx

Tentato omicidio a Rossano. Finisce in manette un 21enne

ROSSANO - (Comunicato stampa) Nel corso della tarda serata di ieri, personale della Polizia di Stato, in servizio presso il Commissariato di P.S. di Rossano (CS), ha proceduto all’arresto di ACRI Matteo, di anni 21, perché ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio nei confronti di P.D. di anni 19.
Il gesto che si è consumato in Rossano Scalo, nel centralissimo Viale De Rosis, non ha avuto più tragiche conseguenze solo grazie all’immediato intervento degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Rossano.

Arrestato titolare di una palestra di Spezzano. L'accusa è di doping nel bodybuilding

SPEZZANO ALBANESE – (ANSA) C'erano anche compresse per cani, utili per aumentare la massa muscolare, tra le 1549 confezioni di medicinali dopanti sequestrate nelle 13 perquisizioni compite da Guardia di Finanza e polizia in palestre e abitazioni di body builder delle province di Foggia e Cosenza. I controlli hanno portato, oltre all'arresto del titolare di due palestre in Calabria e a sei denunce, al sequestro dei farmaci contenenti principi attivi dopanti (compresse, fiale, boccette, bustine e 97 siringhe), di 69 documenti cartacei attestanti la commercializzazione illecita di medicinali dopanti, di due telefoni cellulari e sette supporti multimediali, tra cui 2 pc, e di oltre a 700 euro in contanti.

Arrestato 42enne di Roggiano per detenzione illecita di stupefacenti, banconote e munizioni

ROGGIANO GRAVINA - (Comunicato stampa) I Carabinieri della Stazione di Roggiano Gravina, nel cosentino, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di San Marco Argentano e delle Stazioni di Spezzano Albanese e Mongrassano, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato un 42enne del posto, incensurato, S.L. le sue iniziali, ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanza stupefacente, possesso di banconote falsificate e detenzione abusiva di munizioni.

Aggredisce il figlio col martello. Arrestato cittadino bulgaro

COSENZA - (Comunicato stampa) I continui e serrati controlli del territorio effettuati su disposizione del Questore Luigi Liguori hanno portato all’arresto avvenuto, la notte scorsa, di GEORGIEV Anton Dimitrov, cittadino bulgaro di anni 40, ritenuto responsabile di lesioni aggravate ai danni del figlio di anni 24, anch’egli cittadino bulgaro.
Nello specifico nella scorsa serata di ieri perveniva alla sala operativa della Questura di Cosenza la segnalazione di un’aggressione avvenuta in questa Via Popilia ai danni di una persona.
Prontamente intervenuti sul posto, gli uomini della Polizia di Stato in servizio presso l’U.P.G.S.P. raccoglievano le testimonianze di alcuni presenti e recatisi immediatamente presso il locale pronto soccorso accertavano la veridicità di quanto affermato dai testimoni.

Un arresto e quattro denunce dei carabinieri fra San Marco e Spezzano Albanese

SAN MARCO ARGENTANO - Una persona arrestata e quattro denunciate in stato di libertà, tre fucili, armi bianche ed una dose di marijuana sequestrati, è il bilancio dell’attività di controllo del territorio effettuata nello scorso fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, nel cosentino.
In particolare, i Carabinieri della Stazione di San Sosti, con la collaborazione dei colleghi della Stazione di Malvito e del personale della Corpo Forestale dello Stato di Sant’Agata di Esaro, hanno arrestato, in flagranza di reato, G.B., 34 anni originario di Cassano Jonio, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di furto aggravato. L’uomo è stato individuato e bloccato mentre era intento ad asportare cavi e barre in rame dall’interno della centrale, peraltro già divenuta obiettivo di ladri alcuni giorni prima, dell’acquedotto pubblico gestito dalla società So.ri.cal s.p.a. in località capo d’acqua nel comune di Mottafollone. Convalidato l’arresto, i Giudici del Tribunale di Castrovillari hanno poi disposto la misura degli arresti domiciliari nei suo confronti fino alla celebrazione della prossima udienza.

Arrestato 48enne di Roggiano per violazioni reiterate alla detenzione domiciliare

ROGGIANO GRAVINA – (Comunicato stampa) I Carabinieri della Stazione di Roggiano Gravina, in esecuzione al provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Cosenza, hanno tratto in arresto P.M., 48enne del posto, già noto alle forze dell’ordine.
Il provvedimento è scaturito dall’informativa inviata dai militari dell’Arma all’Autorità Giudiziaria, a seguito delle reiterate violazioni alla misura alternativa della detenzione domiciliare, alla quale l’uomo era sottoposto dovendo espiare una pena di 3 mesi di reclusione per una condanna per atti osceni commessi nella stessa cittadina nell’anno 2012.

Arrestato 26enne per rapina a San Cosmo Albanese

SAN GIORGIO ALBANESE - Nella serata del 9 maggio 2016, in Corigliano Calabro (CS), i militari della Stazione di San Giorgio Albanese (CS), unitamente a quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Corigliano Calabro, traevano in arresto, per il reato di rapina, un 26enne pregiudicato del luogo. Il predetto, poco prima, in San Cosmo Albanese, aveva strappato di dosso una collana in oro ad una 76enne del luogo, provocandole lievi lesioni per poi dileguarsi a bordo di un'autovettura condotta da complice al momento ignoto.

Arrestato cittadino albanese che era latitante

CORIGLIANO - (Comunicato stampa) Nel pomeriggio di oggi, a Corigliano Calabro, i carabinieri della locale stazione, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio, eseguivano un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Castrovillari il 02 dicembre 2015, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione ed omicidio colposo, nei confronti di un cittadino albanese 31enne, dichiarato latitante dal 21 gennaio scorso. Il predetto è stato sottoposto agli arresti domiciliari dal mese di marzo 2015, il 17 novembre 2015 evadeva rendendosi irreperibile.

Arrestato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale

ROCCA IMPERIALE - Nella serata del 12 aprile 2016, a Rocca Imperiale i militari della locale stazione dei Carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto per il reato di ricettazione e resistenza a un pubblico ufficiale, un 26enne originario di Corigliano Calabro, in atto sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale. Il predetto, a bordo di un furgone, non si fermava all’alt intimatogli dai militari operanti durante un posto di controllo.

Arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia

COSENZA - Nella mattinata odierna personale della Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, per il reato di Maltrattamenti in famiglia, a carico di M. M. cl 84, pregiudicato.
In particolare a seguito di denuncia da parte di una donna - che aveva intrattenuto un rapporto sentimentale, con convivenza, di circa quattro anni con il M. – il personale della Squadra Mobile ha avviato approfondite indagini al fine di riscontrare i fatti narrati.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners