Consegnate agli studenti del Nautico di Corigliano le borse di studio del Rotary

  • Diverse autorità presenti per l'importante momento
Consegnate agli studenti del Nautico di Corigliano le borse di studio del Rotary

CORIGLIANO - Artigianato, Arte, Autorità Portuale, Autorità Marittima e Scuola a braccetto con il Rotary Club di Corigliano-Rossano “Sybaris”, dove si è organizzato un service importante, del valore di alcune migliaia di euro, con beneficiari sia gli allievi frequentanti l’Istituto Tecnico Nautico “Nicholas Green”, sia quelli, che già diplomati, stanno frequentando con successo l’Università. La presentazione del progetto è avvenuta in data 30 gennaio, alle ore 10.30, nell’Aula Magna dell’Istituto “Falcone e Borsellino” di Corigliano.

L’evento alla presenza del Dirigente Scolastico Ing. Alfonso Costanza, del Comandante dei Carabinieri Capitano Francesco Barone, del Comandante in II Giuseppe Stola della capitaneria di porto di Corigliano, dell’Architetto Maria Rita Acciardi Governatore del Distretto 2100 Rotary Club Campania – Calabria, dell’Architetto Luigi Errante dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro sede di Corigliano Calabro, del Maestro d’Ascia Antonio Montesanto, dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Corigliano Prof. Tommaso Mingrone, del consigliere provinciale con delega ai trasporti e alle infrastrutture portuali Franco Bruno, del consigliere provinciale con delega all’edilizia scolastica e ai lavori pubblici Pietro Luccisano, del dottor Raffaele Micelli del circolo velico lucano di Policoro, dell’Ispettore del MIUR Dott. Francesco Fusca e del presidente del Rotary Dott. Francesco Petrone che ha illustrato le prerogative del Rotary International, evidenziando i valori nobili:
“… Il Rotary vuole continuare a mantenere inalterato il suo ruolo di momento di crescita della società in cui e saldamente radicato. Ed in direzione di questo obiettivo il Distretto 2100 invita i rotariani tutti ad essere “dono nel mondo”, specialmente nel proprio territorio…”
Ecco che la fase conclusiva del progetto “Allievo Maestro d’Ascia per la Nautica da Diporto” è stata possibile grazie al Distretto 2010 con un contributo della Rotary International e dei club che si affacciano su questo splendido Golfo degli Achei.
«Il premio -ha sottolineato il presidente del Rotary, Francesco Petrone- va agli studenti della “Nicholas Green” che hanno offerto un bell'esempio del loro impegno: rappresentano il futuro della nostra società ed è giusto gratificarli». Rivolgendosi agli alunni premiati, sottolineando il valore del loro impegno negli studi come prezioso investimento per il futuro, esortandoli a proseguire con profitto il percorso della formazione Nautica.
Gli studenti premiati sono: Montesanto Luigi studente universitario, Nika Paul Mihai e Russo Alessandro 5F indirizzo nautico. Il momento è stato intensamente coinvolgente per tutti i partecipanti compresi i genitori che hanno assistito all’evento. Il Dirigente Scolastico Ing. Alfonso Costanza, evidenziando una efficace convergenza d’intenti che poggiano sul riconoscimento condiviso del valore della cultura, ha espresso soddisfazione e ringraziamento nei confronti del Rotary Club di Corigliano-Rossano “Sybaris” per la collaborazione avviata con il I.I.S. “Nicholas Green”.
Con questa iniziativa il Rotary Club di Corigliano-Rossano “Sybaris” intende sostenere alunni meritevoli nella frequenza dello stage presso i cantieri navali, che richiede un impegno economico notevole alle famiglie. Le borse di studio costituiscono ormai una tradizione per il Rotary International, lascia al mondo della scuola un segno tangibile della propria attenzione al mondo giovanile, alla qualità della formazione scolastica ed all’importanza della valorizzazione delle eccellenze.
L’attività è il frutto del quotidiano e silenzioso lavoro di raccordo tra scuola e mondo del lavoro che caratterizza da anni ormai l’azione educativa dei docenti dell’istituto, in primis il prof. Amato Leonardo, che hanno colto l’occasione offerta dal Rotary che ha messo a bando borse di studio del valore di €. 600,00 ciascuna per consentire agli alunni frequentanti e diplomati dell’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica (già Istituti Nautici) di frequentare a costo zero e con notevole risparmio per le famiglie il corso di allievo maestro d’ascia, per altro obbligatori per inserirsi nel mondo del lavoro marittimo.
Il Dirigente Costanza ha evidenziato che l’alternanza scuola-lavoro intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mondo del lavoro. Si tratta di un percorso formativo misto, che prevede l’alternanza tra studio e lavoro all’interno della programmazione didattica necessarie affinché i giovani possano costruire nuovi percorsi di vita e lavoro, anche auto-imprenditivi, fondati su uno spirito pro-attivo, flessibile ai cambiamenti del mercato del lavoro, cui sempre più inevitabilmente dovranno far fronte nell'arco della loro carriera. La Bottega Scuola rappresenta un modello educativo innovativo che valorizza mestieri tipici di settori artigianali di eccellenza del nostro made Calabria. Gli studenti avranno, così, la possibilità di frequentare, in orario scolastico, una struttura esterna per svolgere un pre-avviamento al lavoro.
Aprire il mondo della scuola al mondo esterno consente più in generale di trasformare il concetto di apprendimento in attività permanente (lifelong learning – opportunità di crescita e lavoro lungo tutto l’arco della vita) consegnando pari dignità alla formazione scolastica e all’esperienza di lavoro.
Per tale motivo, il Dirigente Scolastico Ing. Alfonso Costanza dell’I.I.S. “Nicholas Green- Falcone Borsellino” di Corigliano Calabro ha stipulato varie convenzioni con attori esterni tra i quali il Comune di Corigliano Calabro, la Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro, l’Autorità Portuale di Gioia Tauro sede di Corigliano Calabro, i Cantieri Navali Montesanto di Cariati per dare la possibilità a diversi alunni di acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità attraverso il confronto con una realtà lavorativa e di imparare concretamente gli “strumenti” professionali in modo responsabile ed autonomo.
Il progetto vede il coinvolgimento anche di due ragazzi diversamente abili che svolgeranno le stesse attività degli altri alunni della classe favorendo la crescita e la formazione personale, sociale e professionale ed incrementando le loro capacità di autonomia, di responsabilità, motivazione e autostima.

 

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners