Franco Maurella

Franco Maurella

L'Aletti di Trebisacce ricorda Francesco Fusca

TREBISACCE - Il Club per l’Unesco di Trebisacce, in collaborazione con l’Istituto “Aletti”, promuove, nell’ambito della giornata mondiale della poesia e del libro, un incontro dedicato alla memoria di Franco Fusca, ispettore emerito del Miur e socio del Club per l’Unesco di Trebisacce. L’evento è in programma oggi pomeriggio, alle 17 e 30, presso l’aula magna dell’Istituto di istruzione superiore “Aletti”.

Indagine della Procura della Corte dei Conti su parcella sospetta

CERCHIARA DI CALABRIA - Nella scorsa legislatura, l’amministrazione comunale guidata dall’attuale sindaco Antonio Carlomagno, attraverso una transazione otteneva un milione e mezzo di euro dalla Syndial, quale risarcimento per il danno ambientale causato dalle ferriti di zinco provenienti dalla Pertusola di Crotone e sepolti nella discarica abusiva di contrada Capraro. Per la cronaca, la discarica fu scoperta alla fine degli anni ’90 ed oggi è stata completamente bonificata. Di quella transazione incassata dal comune di Cerchiara, l’amministrazione comunale pagava 500 mila euro ad uno studio legale romano per la consulenza tecnica prestata all’accordo. Da subito, le opposizioni di allora gridarono allo scandalo per una parcella ritenuta spropositata.

Pioggia e vento causano abbattimento di due pini a Trebisacce

TREBISACCE - Per due notti consecutive il territorio comunale di Trebisacce e quello dei comuni limitrofi, è stato interessato da brevi ma intensi fenomeni di pioggia e vento tanto da sembrare piccoli uragani. La scorsa notte, tra l’altro, pioggia e vento particolarmente intensi hanno causato la caduta di due giganteschi pini posti ai margini della ex statale 106 Jonica, oggi strada provinciale 253, ne tratto che collega Trebisacce ad Amendolara. I due pini sono caduti sulla strada nei pressi del torrente “Monaco” ed in località Rovitti, pochi chilometri a nord dell’abitato di Trebisacce.

Indagine dei Nas sui corsi OSS a Trebisacce

TREBISACCE - Come già fatto in altre occasioni sempre relative ai corsi OSS e OSSS, per operatori socio-sanitari, la Federazione Nazionale Migep delle Professioni infermieristiche e tecniche, con sede in Verbania (To), interviene ancora, scrivendo, però, questa volta, direttamente agli Assessorati regionali della sanità di Calabria e di Campania ed ai Nas di Cosenza e Napoli. Motivo della missiva, la pressante richiesta dei corsisti che continuano ad interpellare la Federazione presieduta da Angelo Minghetti “informando che il 28 giugno l’ente Sud Europa organizza una trasferta per 30 corsisti a Napoli per dare gli esami attraverso Consorzio Sandra di Napoli chiedendoci se è tutto regolare”.

Quote rosa ad Oriolo. Le precisazioni

ORIOLO - Avevamo scritto, in un articolo pubblicato la scorsa settimana, della sentenza del Tar Calabria che riteneva inammissibile il ricorso presentato per l’assenza di quote rosa in giunta. Le ricorrenti, signore Blotta e Varlaro, che affidarono all’avvocato Pierfrancesco De Marco il ricorso al Tar, in una nota precisano, “per amore di verità” che “la sentenza n. 278/15 con cui il Tribunale Amministrativo ha statuito l’illegittimità del decreto sindacale del 04/06/2014 , annullandolo, è passata in giudicato e, dunque, la statuizione in essa contenuta è intangibile”. La nota prosegue evidenziando che “avendo poi il Sindaco di Oriolo, con un nuovo decreto sindacale, riconfermato la medesima giunta, tutta al maschile, le ricorrenti si erano nuovamente rivolte al TAR, quale Giudice dell’ottemperanza, per verificare il rispetto della precedente statuizione”.

Lavori sul 3° Megalotto della Ss 106 ancora fermi. Cresce la preoccupazione

JONIO - Lo scorso 6 maggio le Federazioni territoriali delle costruzioni di Cgil-Cisl-Uil, promossero, a Roseto Capo Spulico, una manifestazione di protesta per sollecitare l’avvio dei lavori del 3° Megalotto della statale 106 che, nonostante i proclami del presidente del Consiglio, Matteo Renzi sul loro avvio entro luglio, esternati durante la visita a Mormanno ai cantieri della Salerno – Reggio Calabria, sono tutt’altro che prossimi. In occasione della manifestazione di protesta, i sindacati assunsero l’impegno di promuovere una forte mobilitazione nel caso in cui, al primo luglio, non fossero partiti i lavori per il 3° Megalotto della S.S.106 o in mancanza di una data certa per l’avvio dei cantieri.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners