fbpx
Antonio Le Fosse

Antonio Le Fosse

URL del sito web:

La Cassazione conferma la condanna a 16 anni per l'omicidio di Fabiana Luzzi

CORIGLIANO - La Prima Sezione della Corte di Cassazione, nella tarda serata di martedì (1° marzo), ha emesso la sentenza che pone la parola fine al Processo per l'omicidio di Fabiana Luzzi. La ragazza coriglianese, di appena 16 anni, accoltellata e bruciata viva dall'ex fidanzato (anche lui minorenne all'epoca dei fatti) il 25 maggio 2013. La Suprema Corte, dopo oltre quattro ore di Camera di Consiglio, ha confermato la sentenza della Corte di Appello di Catanzaro applicando la pena di anni 16 per l'omicidio di Fabiana e 2 per la calunnia nei confronti di altri due giovani.

Anche Rossano in ginocchio per il forte vento

ROSSANO - Anche la città di Rossano, nel pomeriggio di domenica 28 febbraio, è stata flagellata dalle violente raffiche di vento (queste hanno superato i 135 km/h) che, purtroppo, hanno messo, nuovamente, in ginocchio il territorio. Il ciclone “Zissi” ha scoperchiato numerosi tetti delle abitazioni, sia allo Scalo cittadino che al centro storico, ma ha anche estirpato diversi alberi che hanno bloccato alcune strade in periferia e, soprattutto, in montagna. Tante le chiamate d'intervento arrivate al centralino dei Vigili del Fuoco.

Bagno di folla a Rossano per accogliere l'ex arcivescovo Santo Marcianò

ROSSANO – Bagno di fedeli a Rossano, nella serata di domenica 21 febbraio, per accogliere l'ex Arcivescovo S.E. Mons. Santo Marcianò (Nominato dal Santo Padre: Ordinario Militare d'Italia) che, in Cattedrale, ha celebrato la Santa Messa dedicata alla vita Consacrata e Sacerdotale. Un evento religioso, voluto fortemente da S.E. Mons. Giuseppe Satriano (attuale Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati), in cui si sono vissuti momenti emozionanti all'insegna della fede.

Giornata delle Guide Turistiche. A Rossano grande successo

ROSSANO – (Comunicato stampa) Tanta gente, nella mattinata di domenica 21 febbraio, ha preso parte alla Giornata Mondiale delle Guide Turistiche con visita guidata, gratuita, sia nell'incantevole centro storico di Rossano, alla scoperta del ricco patrimonio artistico (chiese, palazzi gentilizi, piazze e monumenti di epoca bizantina) e sia al Museo Diocesano di Arte Sacra dove, al momento, è custodita una copia del Codex Purpureus Rossanensis. Un manoscritto antichissimo, composto di 188 pagine (color porpora), contenente i Vangeli di Matteo e Marco che, di recente, ha ottenuto il tanto atteso riconoscimento da parte dell'Unesco quale patrimonio dell'umanità mondiale. La copia originale, tuttora, si trova a Roma per una minuziosa opera di restyling per riportare il famoso documento al suo vero splendore. Il Codex, da qui a poco, ritornerà a Rossano per essere esposto nuovamente nel Museo Diocesano in modo tale da essere ammirato dai tanti turisti provenienti da ogni parte del mondo. Un'occasione per incrementare, ulteriormente, il turismo nella città di Rossano che ha molto da offrire ai numerosi visitatori. Straordinario il lavoro svolto dalle guide turistiche del luogo che, con grande preparazione e professionalità, hanno documentato il ricco patrimonio artistico a quanti hanno partecipato all'evento. Un plauso, in modo particolare, a Michele Abastante, Grazia Mascaro, Rosa Urso, Daniela Pirillo e Natalino Scino. Guide che, in gruppo, hanno portato i tanti visitatori in giro per la città antica alla scoperta di un ricco patrimonio artistico da essere tutelato e salvaguardato nel tempo. Il tour è iniziato dalla centralissima Piazza Steri con tappe alle Chiese di San Bernardino, San Marco, Panaghja e Duomo, per poi finire la visita al Museo Diocesano, con ingresso gratuito, per far ammirare da vicino i numerosi oggetti e paramenti sacri esposti in alcune teche e le pagine del Codex tramite un maxi-schermo in digitale. I tanti partecipanti, provenienti da diversi comuni dell'intera Provincia di Cosenza e non solo, hanno vissuto una giornata indimenticabile, in cui non sono mancati momenti di aggregazione, alla scoperta, grazie anche al clima primaverile, delle bellezze monumentali presenti, da secoli, nella città di Rossano.

Tanti i visitatori che hanno fatto tappa allo stand calabrese alla Bit di Milano

MILANO - Migliaia di visitatori hanno fatto tappa allo stand della Regione Calabria in occasione della Borsa Internazionale del Turismo che, dall'11 al 13 febbraio 2016, ha avuto luogo nel quartiere fieristico di Rho a Milano. Tanti anche i buyer, provenienti da ogni parte del mondo, che si sono interessati alla Calabria che, ancora oggi, rimane la meta preferita di tanti turisti nazionali ed internazionali. Ampio spazio, inoltre, è stato dedicato alle cinque provincie calabresi: Cosenza, Crotone, Catanzaro, Reggio Calabria e Vibo Valentia. Anche il Ministro Franceschini ha visitato lo stand calabrese apprezzando le immagini trasmesse su un grande maxi-schermo che hanno documentato le bellezze naturali e paesaggistiche della splendida Calabria.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners