fbpx
Antonio Le Fosse

Antonio Le Fosse

URL del sito web:

Traffico in tilt sulla s.s. 177 per uno scontro frontale tra due auto

ROSSANO – Traffico bloccato sulla S.S. 177, stamani, per uno scontro frontale tra due autovetture. Un episodio che, in modo particolare, ha fatto infuriare i numerosi residenti e quanti, per motivi di lavoro ed altro, sono costretti a percorrere quel tratto di strada, dopo la chiusura della S.P. 188, per raggiungere il centro storico bizantino. Un tratto di strada, come ribadiamo ancora una volta, ad una sola corsia di marcia, dopo i danni provocati dall'alluvione del 12 agosto 2015, in cui, quotidianamente, si registrano disagi di ogni genere. La S.S. 177, ogni giorno, è trafficata da autobus di linea, furgoni, autocarri, autovetture, ciclomotori, dove, in alcune ore della giornata, l'intenso traffico fa registrare lunghe code sulla Strada Statale che collega lo Scalo cittadino al borgo antico. Il Movimento “Terra e Popolo,” dopo la protesta dei giorni scorsi, chiede un intervento immediato alle istituzioni locali, provinciali e regionali, affinché possa essere riaperta la S.P. 188 per evitare ulteriori incidenti sulla S.S. 177.

Il ricordo di Bevacqua in una messa dopo un anno dalla morte in Tunisia

ROSSANO – Tanta gente, nella serata di giovedì 4 febbraio 2016, ha partecipato alla Santa Messa, nella Chiesa di San Giuseppe allo Scalo di Rossano, in ricordo del giovane docente rossanese Massimo Bevacqua che, un anno fa, fu trovato senza vita all'interno della sua abitazione a Sidi Bou Said in Tunisia, a circa 20 chilometri dalla capitale tunisina, dove insegnava lingua italiana presso l'Università di Cartagine e all'Istituto italiano di cultura di Tunisi.

Protesta dei cittadini dopo la chiusura della S.P. 188, strada bloccata a Rossano

ROSSANO – La S.S. 177 che collega lo Scalo a Rossano centro è stata bloccata, stamani, dai cittadini e commercianti della città antica per protestare contro il provvedimento della Provincia di Cosenza che, dal mese di novembre 2015, ha chiuso la S.P. 188 in cui sono aumentati i disagi per gli abitanti del centro storico e non solo. La dimostrazione di protesta, organizzata dal Movimento “Terra e Popolo” presieduto dall'Ing. Flavio Stasi, è servita a sensibilizzare l'opinione pubblica e, allo stesso tempo, lanciare un monito al Presidente della provincia di Cosenza, Mario Occhiuto, affinché si faccia carico del problema e possa trovare, in tempi brevi, una soluzione alla vicenda.

Sit in in piazza a Rossano per difendere il diritto alla mobilità

ROSSANO – Stamani, nella centralissima Piazza Steri nel cuore del centro storico di Rossano, ha avuto luogo un sit-in di protesta per rivendicare il diritto alla viabilità nella città bizantina dopo la chiusura, dal mese di novembre 2015, della S.P. 188 che collega lo Scalo al centro storico. Alla manifestazione di protesta, organizzata dal Movimento “Terra e Popolo” e dall'Ing. Flavio Stasi (candidato a sindaco), hanno preso parte diversi commercianti del centro storico, esponenti politici locali e numerosi cittadini. Unico assente, per impegni istituzionali, il Commissario Prefettizio del Comune di Rossano. Tutti, nel corso dei loro rispettivi interventi, hanno rimarcato la necessità di riaprire, fin da subito, la S.P. 188 per evitare gli innumerevoli disagi che, di giorno in giorno, si susseguono sulla S.S. 177 con alcuni tratti transennati e ad una sola corsia di marcia dopo i danni provocati dall'alluvione dello scorso 12 agosto.

Fusione tra Corigliano e Rossano arriva il via libera del consiglio comunale

CORIGLIANO CALABRO - Il consiglio comunale di Corigliano Calabro, nella tarda serata di lunedì 1° febbraio 2016, ha approvato, con 18 voti favorevoli e 4 contrari, il documento che delibera la tanto sospirata fusione tra la città ausonica e la città bizantina. Si tratta, dunque, di un primo passo, in attesa della presentazione ufficiale della richiesta di fusione tra i comuni di Corigliano-Rossano alla Regione Calabria e il Referendum in cui i cittadini dei due importanti centri della fascia jonica cosentina saranno chiamati alle urne per esprimere la loro preferenza, dove forse si darà vita ad un progetto voluto fortemente dalle due amministrazioni comunali e condiviso pienamente dalle 100 Associazioni del territorio.

Inaugurata dal Capo dello Stato la cittadella regionale in Calabria

CATANZARO – E' stata inaugurata, alla presenza del Capo dello Stato Mattarella, la Cittadella della Regione Calabria. Mattarella, al suo arrivo a Germaneto nel primo pomeriggio di venerdì 29 gennaio, è stato ricevuto, tra gli applausi scroscianti delle diverse autorità e l'inno nazionale eseguito perfettamente dall’orchestra di Laureana di Borrello, dal Governatore della Calabria, Mario Oliverio, dal sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ma anche da numerosi esponenti politici calabresi. Subito dopo i saluti di benvenuto, poi, si è dato vita agli interventi: dal sindaco di Catanzaro al Presidente del Consiglio regionale, dal Presidente della Regione Calabria al Presidente della Repubblica Italiana. Il Capo dello Stato, nel corso del suo intervento, ha detto: “La cerimonia odierna è l’inizio di un rinnovamento della macchina pubblica.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners