fbpx

Castrovillari, assistente capo vittima d'aggressione nel carcere

CASTROVILLARI - Un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria in servizio presso l’istituto di Castrovillari è stato vittima ieri mattina di una violenta aggressione perpetrata da un detenuto straniero. L’agente, addetto al magazzino detenuti, mentre si trovava sul piano detentivo a consegnare i pacchi postali, senza alcun motivo è stato aggredito con un violento pugno al volto dal detenuto che in quel momento stava rientrando dai locali passeggi, cadendo a terra e sbattendo violentemente la testa e la schiena.

San Marco, ennesima aggressione a una troupe di “Striscia la notizia”

SAN MARCO ARGENTANO Nota stampa ricevuta – Dopo le aggressioni delle ultime settimane a Vittorio Brumotti e Moreno Morello, calci, pugni e minacce sono toccati stavolta a Erica senza K e Luca Abete, violentemente malmenati mentre tentavano di documentare le attività di “schilometraggio” di un autosalone a San Marco Argentano (Cosenza).

Ferisce in piazza un uomo con un coltello, arrestato dalla Polizia

CORIGLIANO ROSSANO - Nei giorni scorsi personale del Commissariato di Polizia di Corigliano-Rossano ha tratto in arresto M.F. di anni 59 per lesioni personali aggravate. In particolare giungeva presso la Sala Operativa del citato Commissariato la segnalazione di una persona che poco prima era stata accoltellata in una piazza del centro cittadino. Prontamente giunto sul posto, il personale della volante constatava la presenza di una persona che presentava una ferita sul braccio sinistro, causata probabilmente da un arma da taglio.

Lite per futili motivi nella notte, accoltellato giovane di 33 anni a Spezzano

SPEZZANO ALBANESE – Nottata finita nel sangue a Spezzano Albanese fra due giovani della cittadina arbëreshe. In particolare, dopo la mezzanotte, pare che due ragazzi, uno classe 86 e l'altro classe 89, dalle parole siano passati ai fatti. Il più giovane, però, ad un certo punto della lite estrae un coltello e con questo ferisce il ragazzo più grande all'addome, proprietario di un circolo.

Aggrediti due agenti in carcere a Castrovillari

CASTROVILLARI - Due assistenti della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Castrovillari sono stati aggrediti a colpi di spranga da un detenuto straniero. Lo rende noto il sindacato Sappe in una nota a firma del segretario generale aggiunto, Giovanni Battista Durante, e del segretario nazionale, Damiano Bellucci. “Ovviamente – affermano Durante e Bellucci – saranno i magistrati ad accertare i fatti ed a definire l’ipotesi di reato, ma di certo si è trattato di un episodio di inaudita violenza.

Pregiudicato con problemi psichici tenta di aggredire sanitari con un coltello

SAN SOSTI – (Comunicato stampa) Nella serata di ieri 12.09.2017, alle ore 20.00 circa, in San Sosti, i militari della locale stazione carabinieri, a seguito di richiesta di intervento di alcuni passanti, si portavano in Via Piano della Fiera all’altezza del bar “San Pio”, poiché tale G. E. 38enne del posto, con precedenti penali per reati contro la persona, versava in stato di evidente alterazione psico–fisica, minacciando i presenti per futili motivi. Nella circostanza, gli operanti riuscivano a calmare momentaneamente il 38enne, mediante opera di persuasione, ma questi, all’avvicinarsi del personale medico del 118 che nel frattempo era stato allertato dai militari intervenuti, si alterava nuovamente, cercando di aggredire il medico con un  coltello a scatto, marca “ stainless”, lungo 20 cm di cui 9 cm di lama, che estraeva improvvisamente dalla tasca anteriore destra del pantalone.

Violenza e resistenza alla Polizia. Arrestato marocchino che girava con il Corano

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Nella mattinata odierna personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto il Cittadino marocchino BOUKERIM YOUSSEF di anni 24 resosi responsabile di violenza e resistenza a P.U.
In particolare il personale della Squadra Volanti del Commissriato di P.S. di Castrovillari a seguito di segnalazione interveniva nei pressi del piazzale autolinee dove il giovane marocchino ostentava una copia del Corano declamandone i versi ad alta voce, stringendo a se uno zainetto.

Aggredisce il figlio col martello. Arrestato cittadino bulgaro

COSENZA - (Comunicato stampa) I continui e serrati controlli del territorio effettuati su disposizione del Questore Luigi Liguori hanno portato all’arresto avvenuto, la notte scorsa, di GEORGIEV Anton Dimitrov, cittadino bulgaro di anni 40, ritenuto responsabile di lesioni aggravate ai danni del figlio di anni 24, anch’egli cittadino bulgaro.
Nello specifico nella scorsa serata di ieri perveniva alla sala operativa della Questura di Cosenza la segnalazione di un’aggressione avvenuta in questa Via Popilia ai danni di una persona.
Prontamente intervenuti sul posto, gli uomini della Polizia di Stato in servizio presso l’U.P.G.S.P. raccoglievano le testimonianze di alcuni presenti e recatisi immediatamente presso il locale pronto soccorso accertavano la veridicità di quanto affermato dai testimoni.

Lesioni a una donna e suicidio. Pomeriggio di sangue a Saracena

SARACENA – Un tragico evento si è registrato a Saracena nel primo pomeriggio di oggi. Una violenta aggressione ai danni di una donna (vedova classe 1948) e il conseguente suicidio da parte del convivente Leone Mario Vuoto (81enne divorziato) sono la sintesi di quanto accaduto in quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio nel borgo ai piedi del Pollino. Sono circa 14 quando nella casa del centro storico in cui vive la coppia accade l'imprevedibile. I due discutono per la imminente partenza della donna verso Torino per partecipare ai funerali del padre scomparso ieri. L'uomo, dal canto suo, non sembra essere d'accordo tanto che in un momento d'ira pare abbia colpito la donna con un coltello da cucina procurandole una ferita alla testa.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners