fbpx

Depurazione acque reflue, arriva il Commissario a Castrovillari In evidenza

  • La denuncia delle Liste Civiche
Depurazione acque reflue, arriva il Commissario a Castrovillari

CASTROVILLARI - «La filiera istituzionale, tanto osannata ed esaltata dal sindaco Lo Polito, ha prodotto i suoi frutti!». Lo scrivono in una nota gli esponenti del Coordinamento Politico delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione di Castrovillari che aggiungono: «Non capita tutti i giorni di ricevere un decreto da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Governo Renzi). Il sindaco, dall’alto della sua proverbiale modestia, non ne ha dato, né direttamente, né per interposta persona, alcuna pubblicità.
Il 19 gennaio 2016, infatti, l’ufficio del sindaco, ha ricevuto dal Segretariato Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il decreto di nomina del dott. Domenico Maria Pallaria.

Dopo due mesi, da questo importantissimo atto, la Città è totalmente allo scuro della vicenda! Non una conferenza stampa, non una foto della giunta comunale allargata agli assessori senza portafoglio e/o consulenti tuttofare del sindaco; non un post sui social network da parte dei solerti referenti al filo rosso, all’A.C.T., a verticalia, all’attuazione del programma; quanta modestia! Quanto riserbo!!!
Noi delle Liste Civiche, come spesso accade, abbiamo squarciato il pesante velo di “riservatezza”, per informare la Città. Ci scusiamo in anticipo se il rendere pubblico un atto di tale rilevanza, questo sì un grande evento per la nostra Città, provocherà al “consiglio di maggioranza” e ai tifosi del sindaco, qualche imbarazzo, ma, …ubi maior…
Il dott. Domenico Maria Pallaria è il COMMISSARIO straordinario (ad ACTa) per la progettazione, l’affidamento e la realizzazione dei lavori relativi alla “Depurazione delle acque reflue” da eseguirsi nell’agglomerato di Castrovillari…; si tratta, per informare la Città, del progetto di 8.000.000,00 di euro, cavallo di battaglia di Lo Polito nella scorsa campagna elettorale, il quale continua ad appropriarsi di progetti nati dalle amministrazioni che lo hanno preceduto!
Lo Polito in qualità di sindaco del comune capofila, già nell’aprile del 2013, raccomandava alle municipalità di Civita, Frascineto e San Basile, di attivarsi per portare a definizione il progetto, precisando che “vi è un iter procedurale articolato, per cui è necessario profondervi le necessarie energie e mantenere un tempismo che consenta di rispettare le scadenze fissate …”.
Tale raccomandazione necessaria, stante la qualità di comune capofila, era ovviamente rivolta, come sempre accade, agli “altri” ma non a se stesso o ai propri dirigenti, infatti, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il 7 ottobre 2015, (quattro mesi dopo la sua rielezione), ha diffidato il comune di Castrovillari, a trasmettere entro 15 gg. gli elaborati progettuali degli interventi da porre a base di gara, cosa che non è naturalmente avvenuta, di talché Castrovillari ha perso il ruolo di comune capofila, e, pertanto, non avrà più alcuna voce in capitolo nella redazione della progettazione, nell’affidamento e nella realizzazione dei lavori.
Tali attività saranno svolte dal COMMISSARIO AD ACTa: il dott. Pallaria, uno fra i dirigenti della Regione Calabria più potenti ed influenti, vicino al Governatore Oliverio.
Questo COMMISSARIO che non ha origini tarantine, non ha avuto la nomina a seguito di un atto sottoscritto alla presenza di un notaio di Trebisacce, ma è stato investito direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con “l’avallo” della Presidenza della Regione Calabria.
Neppure la fantomatica filiera istituzionale può nascondere tanta incapacità amministrativa.
Altro che Castrovillari la Grande Bellezza qui siamo in presenza solo di TANTA POCHEZZA! Continuate così, NOTEVOLE, AVANTI!».

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners