Tranciati a Lattarico i fili dell'albero di Natale in piazza

Tranciati a Lattarico i fili dell'albero di Natale in piazza

LATTARICO - Tranciati da ignoti i fili delle luci dell’albero di Natale allestito in Piazza del Popolo, a Lattarico. A solo poche ore dall’accensione delle luminarie nella storica piazza della cittadina della Valle del Crati, dove ormai da tredici anni viene realizzato, così come nelle frazioni, un grande albero con gli addobbi personalizzati portati dai bambini, qualcuno ha voluto turbare il clima di festa e di gioia che si inizia a respirare. Un gesto che ha suscitato sconcerto e indignazione in tutta la comunità. “Vorrei esprimere a nome di tutta l'amministrazione comunale e della maggior parte dei concittadini - ha commentato la sindaca Antonella Blandi non appena appreso dell’accaduto - la grande amarezza nel vedere tranciati fili delle luci dell'albero in Piazza del Popolo.

Non comprendo il significato di questo gesto ma certamente è dettato dall'odio e dal rancore nei confronti di tutto e di tutti”. Per la Blandi “chi ha compiuto tale spregevole azione è una persona arida, insensibile e incivile che purtroppo non conosce il significato del Natale e del vivere civile. Lattarico - ha aggiunto ancora la sindaca della cittadina della Media Valle del Crati - è un paese tranquillo e noi faremo di tutto per conservarlo tale anche perché riteniamo che persone capaci di compiere questi atti vandalici siano veramente pochissimi, quasi inesistenti”. Ed a bollare come una vera e propria vigliaccata quella di tranciare i fili delle luminarie sono in tanti sui social. “Un gesto spregevole compiuto da chi non ha amore nel cuore, perché ì bambini erano felicissimi nel guardarlo e così contenti di salire con i loro genitori per lasciare la loro pallina”, è il commento di Emily. “Accendere l'albero è come accendere la speranza nei nostri cuori per un Bambino che prodigiosamente ritorna a nascere. L'atto di volerlo spegnere - scrive su Fb Miranda - è distruggere questa speranza, e chiunque distrugge una speranza si deve solo vergognare”.  Cristina, invece, spera, “che sia stata una bravata fatta senza riflettere”, mentre Martina commenta: “che vergogna, l'albero rappresenta unione, fratellanza, amore e solidarietà. Soprattutto per i nostri bimbi che ancora sognano e credono nelle favole”. Ad esprimere “solidarietà al sindaco e a tutti i cittadini onesti per l’atto incivile che è stato perpetrato” il capogruppo di minoranza di “Lattarico per il futuro”, Francesco De Caro. “L’albero di Natale, è espressione per tutti noi di pace e fratellanza, e gioia per i bambini. Purtroppo - scrive De Caro - per qualcuno non è così”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners