fbpx

Luzzi. Bonificate le discariche abusive. Foto-trappole per i trasgressori

Luzzi. Bonificate le discariche abusive. Foto-trappole per i trasgressori

LUZZI - Rimozione dei rifiuti e bonifica delle diverse discariche abusive sparse sul territorio cittadino, nonché l’istallazione di foto-trappole mobili.
L’amministrazione comunale di Palazzo Vivacqua, guidata dal sindaco Umberto Federico, ha inteso affrontare la spinosa problematica inerente l’indiscriminato abbandono dei rifiuti avviando ieri mattina, per l’appunto, un consistente intervento di pulizia e di monitoraggio del territorio luzzese.


 “Quello dell’abbandono dei rifiuti - spiega il vicesindaco ed assessore all’ambiente, Teresa Bria, che ne ha seguito l’iter - è una piaga sempre aperta alla quale abbiamo voluto dare una risposta forte e concreta avviando una pulizia straordinaria che prevede la rimozione di rifiuti indifferenziati, di ingombranti e altri materiali abbandonati in maniera indiscriminata in aree che erano diventate, per l’inciviltà di poche persone, vere e proprie discariche”.
Pugno duro del municipio luzzese, quindi, contro l’abbandono dei rifiuti grazie all’attivazione di foto-trappole, testate e ed installate dal comando della Polizia Locale.  Strumenti tecnologici sensibili e potenti che rendono possibile captare e registrare immagini anche notturne. Ad essere monitorate le aree più a rischio del territorio, per identificare coloro che non rispettano l’ambiente e il decoro urbano.
“Abbiamo messo in campo - evidenzia a tal proposito il vicesindaco Bria - un lavoro fatto di studio del territorio e di azioni adeguate a ridurre l’abbandono dei rifiuti. Era fondamentale intervenire su questa problematica perché i molteplici abbandoni, oltre che un danno ambientale, rappresentano un aumento di costo sul servizio in quanto prevedono interventi specifici e ripetuti per la loro rimozione. Ora, con l'installazione delle foto-trappole, ci auguriamo che questa scellerata e perversa abitudine possa finalmente ridimensionarsi”.
Nei giorni scorsi si è provveduto anche alla rimozione e allo smaltimento di eternit depositato da ignoti in alcune zone del territorio.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners