fbpx

Luzzi. Cento anni e tanto affetto per Emilia Brogno

Luzzi. Cento anni e tanto affetto per Emilia Brogno

LUZZI - Cento anni e tanto affetto per Emilia Brogno. La nonnina di Luzzi ha tagliato il traguardo dei cento anni. Nata nel lontano 25 novembre 1920, la neo centenaria è stata una donna coraggiosa e laboriosa, esempio di saggezza e amore per i figli, i nipoti ed i pronipoti. A nonna Emilia, quest’anno divenuta anche trisnonna, è giunto l’abbraccio virtuale del sindaco Umberto Federico e dell’amministrazione comunale.

“In un momento così particolare e complicato, dove la paura, legata all'emergenza sanitaria da Covid-19, continua a condizionare inevitabilmente anche la nostra comunità, - si legge in una nota di “Palazzo Vivacqua” -  il traguardo eguagliato da nonna Emilia ci infonde speranza e forza; la stessa forza e determinazione che nonna Emilia ha messo nel superare le innumerevoli difficoltà che la vita le ha posto lungo il suo cammino”. Per il primo cittadino quella di Emilia Brogno è la “testimonianza di una vita semplice e generosa, dedicata alla famiglia, come dimostrato dall’affetto di cui è circondata, che trasmette a tutta la nostra comunità un inestimabile patrimonio di valori che sono da sempre alla base della comunità luzzese. Nel timido sorriso che solca il viso della nostra nonnina centenaria rivediamo, oggi più che mai, la speranza per il domani e per le nostre future generazioni”. L’auspicio del sindaco Federico è di poter presto omaggiare personalmente, così come si deve in questi casi, la nonnina centenaria di Luzzi.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners