fbpx

Montalto. Smaltimento illecito di reflui. Sigilli ad una condotta di un supermercato

MONTALTO UFFUGO - Una condotta in pvc realizzata nel retro di un noto supermercato di Taverna di Montalto Uffugo, smaltiva i reflui del settore caseario e di una macelleria interna. Tale condotta che scaricava direttamente sul suolo attraverso un pozzetto adibito alla raccolta delle acque piovane in cui galleggiavano schiume bianche maleodoranti e liquidi opalescenti non è passata inosservata ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto coadiuvati durante un piano di monitoraggio delle aziende del luogo dai colleghi di Cerzeto.

Bisignano. Abbandono di rifiuti a “Macchia dei Monaci”, una denuncia

BISIGNANO - Nei giorni scorsi i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acri, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno accertato in località “Macchia dei monaci” nel comune di Bisignano (CS) presso il depuratore comunale già posto sotto sequestro dallo stesso Reparto la rimozione dei sigilli e l'abbandono al suolo sull'argine destro del Fiume Crati di rifiuti.

Mongrassano. Smaltimento illecito rifiuti da demolizione. Tre persone denunciate dai Carabinieri Forestale

MONGRASSANO - Controlli sull’attività della gestione dei rifiuti sono stati effettuati nei giorni scorsi dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cerzeto. L’attenzione si è rivolta sul Comune di Mongrassano, precisamente nella zona industriale, dove si è riscontrata, su area privata, una attività di raccolta e trasporto di rifiuti speciali derivanti da lavori di demolizione di tipo edilizio, abbandonati in modo incontrollato sul suolo.

Incendia rifiuti, una denuncia a Lattarico.

LATTARICO - Dovrà rispondere del reato di combustione illecita di rifiuti e molestie olfattive un uomo di Lattarico sorpreso mentre bruciava un cumulo di rifiuti tra i quali pneumatici fuori uso, teli utilizzati in agricoltura e materiale plastico di vario genere.

Montalto. Smaltimento illecito di rifiuti e molestie olfattive. Denunciate tre persone

MONTALTO UFFUGO - I Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo hanno nei giorni scorsi denunciato alla Procura della Repubblica di Cosenza, in concorso tra di loro tre persone. La denuncia è scaturita a seguito dello smaltimento mediante combustione di alcuni cumuli di rifiuti vegetali, frammisti a rifiuti metallici, provocando con le forti esalazioni, molestie olfattive alla popolazione residente ed in particolare ai dipendenti di un noto call center di località “Pianette” del comune di Montalto Uffugo.

Lattarico. Incendio boschivo, 41enne denunciato dai Carabinieri Forestale

LATTARICO - Al termine di una intensa attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo, hanno notificato l’avviso di conclusione indagini preliminari ad un uomo di Lattarico indagato per incendio boschivo doloso.  I fatti risalgono al tardo pomeriggio del 7 settembre 2020, quando S.T di 41 anni, ha causato un incendio che ha distrutto un’intera area boschiva costituita da macchia mediterranea lungo la strada provinciale di località “Castelluccio” nel comune di Lattarico.

Corigliano. Agrumeti abusivi, altri quattro indagati

CORIGLIANO-ROSSANO –  Continuano i controlli lungo l’asta fluviale del fiume Crati da parte dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Corigliano. L’attività posta in essere ha portato nei giorni scorsi al sequestro di altri tre ettari di agrumeti nel comune di Corigliano-Rossano area urbana di Corigliano e alla denuncia di quattro persone del luogo.

Torano. Controlli attività urbanistica, sigilli ad un manufatto

TORANO CASTELLO – Continuano i controlli sull’attività urbanistico edilizia da parte dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cerzeto. Nei giorni scorsi l’attività si è rivolta nel Comune di Torano Castello e, precisamente, nella località “Ariella”, zona questa sottoposta a vincolo idrogeologico forestale. In particolare, dal controllo effettuato è emerso che è stata realizzata una platea in cemento con sovrastante struttura in ferro ed in blocchi in cemento, allo scopo di adibirla a ricovero animali.

S.Sosti, lavori abusivi lungo il fiume Rosa.Scattano i sigilli, una denuncia

SAN SOSTI - Ha effettuato lavori sull’alveo del fiume Rosa senza alcun tipo di autorizzazione. In particolare un uomo di San Sosti in località “Porcile” zona questa ricadente tra i comuni di Mottafollone e S.Sosti ha realizzato senza idonea autorizzazione a tutela della propria abitazione e delle relative pertinenze un argine di protezione utilizzando un mezzo meccanico.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners