fbpx

Corbelli ai sindaci: “Chiudete subito le scuole! Oggi è una assoluta priorità. Il Presidente Spirlì è d’accordo”.

COSENZA - Chiusura delle scuole. Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, dopo aver sentito ieri sera al telefono il presidente f.f. della Regione Calabria. “Spirlì è pronto, se necessario, a intervenire direttamente con una sua ordinanza. Adesso basta! Siamo in guerra! Chiudete subito tutte le scuole in ogni comune! Ora lo chiedono anche le Asp provinciali e il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci.

Corbelli a Spirlì: “Per scongiurare che anche la Calabria venga travolta, chiuda subito tutte le scuole, per due mesi"

CATANZARO - “Chiedo al Presidente f.f. , Spirlì, di non perdere altro tempo e di procedere subito con l’immediata chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, in Calabria, così come ha fatto il Governatore della Puglia. In Calabria si è ancora in tempo per evitare che il contagio dilaghi anche nelle scuole con conseguenze disastrose".

Antica Sybaris, Patrimonio Umanità. L’appello di Corbelli ai sindaci: "Aderite alla proposta e deliberate"

SIBARI - “La battaglia per l’inserimento dell’antica Sybaris nella “tentative list” dei siti Patrimonio Unesco non sarà né facile, né breve. Concorrenza (con candidature forti come quelle, ultime, della Marcia della Pace Perugia Assisi e dei Nuraghi sardi, sostenuta quest’ultima, da atti deliberativi di ben 200 comuni della Sardegna!) e Regolamento Unesco gli ostacoli da superare”.

Corbelli, “L’ultima cosa bella, un gesto di grande umanità di Jole Santelli: l’apertura degli ospedali ai familiari dei malati (non Covid) ricoverati.

COSENZA - L’ultima cosa bella, importante e di grande valore umanitario che ha fatto la presidente Jole Santelli prima che ci lasciasse è stato l’intervento per l’apertura degli ospedali ai familiari dei malati (non Covid) ricoverati. Un gesto di grande umanità”. Lo rende noto il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, che, per oltre un mese, ha condotto “una battaglia di civiltà per far cancellare l’inaudita crudeltà delle porte sbarrate ai parenti dei malati(non Covid)”.

Punti ristoro nelle scuole. Corbelli (Diritti Civili):“Annullata la protesta, vinta una giusta battaglia”

COSENZA - “Vinta una giusta battaglia. I punti di ristoro nelle scuole superiori della provincia di Cosenza, possono riaprire. Il Presidente della Provincia, Franco Iacucci, con una lettera recapitata questa mattina a tutti i Dirigenti Scolastici comunica agli stessi che valutate le condizioni di sicurezza , possono, di loro iniziativa, autorizzare la ripresa di queste attività commerciali, nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid”.

Corbelli:”Vinta una battaglia di civiltà.I familiari possono incontrare i parenti ricoverati in ospedale”.

COSENZA - La battaglia del leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, che va avanti ininterrottamente da un mese, per far cancellare la disumanità dei poveri malati (non Covid), che continuano a morire negli ospedali senza un familiare accanto, dà i primi, importanti e significativi risultati. I familiari possono infatti, su formale richiesta e regolare autorizzazione delle autorità sanitarie, vedere i loro congiunti ricoverati tre volte la settimana.

Corbelli (Diritti Civili): Regole anti Covid, porre fine alla disumanità dei malati che spesso muoiono senza accanto un parente

COSENZA - ll leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, denuncia quello che definisce “il dramma vero e, purtroppo, silenzioso, la disumanità che, per colpa, del Covid, si sta verificando, negli ospedali, dove ai malati, delle diverse patologie(non dovute all’epidemia), viene di fatto impedito di poter incontrare un familiare(anche uno solo!) e tanti di loro addirittura, come è accaduto anche negli ultimi giorni, muoiono senza avere accanto, né visto, per l’ultima volta, senza quindi neppure il loro conforto, un congiunto”. 

Torano. Un mese fa la prima fermata del Frecciargento. Corbelli. “Opportunità da promuovere e valorizzare”

TORANO CASTELLO -  Un mese fa il Frecciargento “Sibari-Bolzano” si è fermato per la prima volta alla stazione di Torano-Lattarico. Una data importante che non poteva passare inosservata per Franco Corbelli, promotore dell’importante iniziativa condivisa e sostenuta dalla Presidente della Regione, Jole Santelli che questa strategica fermata ha voluto, chiesto e ottenuto da Trenitalia e Ferrovie, da quaranta  sindaci dell’area urbana di Cosenza, Rende, Castrolibero, Montalto, della Presila, del Savuto, della Valle del Crati e dell’Esaro, da due deputati, Enza Bruno Bossio (Pd) e Alessandro Melicchio (M5S), dal Presidente della Provincia, Franco Iacucci, dal consigliere regionale Giuseppe Aieta e da tutte le comunità dei territori interessati.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners