fbpx

Cosenza. Falsificava documenti, finisce in carcere

COSENZA - L'otto ottobre scorso. Il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Cosenza  procedeva all’arresto obbligatorio in flagranza per violazione dell’art. 497 bis  c.p. (possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi) di  D.A., classe 2000.

Arrestati due fratelli dopo una lite in strada

COSENZA - Nel pomeriggio di ieri due fratelli A.M. e A.M., cosentini di 27 e 21 anni, sono stati tratti in arresto da personale delle Volanti intervenuto per interrompere un'aggressione fisica e verbale che i due stavano attuando ai danni di una coppia.
Giunta la segnalazione sul 113 i poliziotti si sono portati subito nei pressi del centro storico cittadino ma alla vista dei poliziotti i due giovani, anziché calmarsi e non curanti delle intimazioni ricevute, hanno scagliato la propria ira nei confronti degli uomini in divisa che cercavano di interrompere l’azione di violenza nei confronti della coppia.

Cosenza. Emessi una misura cautelare e quattro arresti domiciliari per cessione di sostanze stupefacenti

COSENZA - Nella prima mattinata odierna personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza e della locale Sezione di P.G. - aliquota Polizia di Stato -, nonché del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Settentrionale” ha eseguito un’Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare in Carcere e quattro misure di Arresti Domiciliari emesse dal GIP del Tribunale di Cosenza su richiesta di questa Procura.

Cosenza. Schiaffi e pugni a due commesse, un arresto per rapina aggravata

COSENZA - Questa mattina, i Carabinieri della Stazione di Cosenza Principale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di  misura cautelare emessa dall’ufficio GIP del Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura, che dispone gli arresti domiciliari nei confronti di un 35enne cosentino ritenuto responsabile del reato rapina aggravata.

Operazione “Gazze Ladre” dei Carabinieri di Cosenza, eseguite 17 misure cautelari

COSENZA - Nella mattinata odierna, i Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, coadiuvati da personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, con la copertura aerea dell’8° N.E.C. di Vibo Valentia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di misure cautelari nei confronti di 17 soggetti, di cui 13 sottoposti agli arresti domiciliari e 4 all’obbligo di presentazione alla P.G., ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di “furto aggravato”, “tentato furto con strappo”, “ricettazione”, “estorsione”, “detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti”, “danneggiamento”, “detenzione illegale di armi”.Particolarmente nutrita la rubrica delle fattispecie delittuose contestate nel provvedimento emesso dal GIP presso il Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica,

Cosenza, arrestati per colpi d'arma da fuoco in un bar del centro

COSENZA -  Al culmine di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza diretta dal Procuratore Capo dott. Mario Spagnuolo, personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza a eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale Ordinario di Cosenza, nei confronti di, R.D., con numerosi precedenti di polizia e V.M., entrambi 29enni cosentini,

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners