fbpx

San Marco, la storia di Lea Garofalo raccontata dai Pupi

La locandina dell'evento La locandina dell'evento

 

SAN MARCO ARGENTANO – La Commissione “pari opportunità” della Città del Guiscardo organizza per domenica sera – 2 agosto, alle ore 21 – in Piazza Riforma, una rappresentazione teatrale in sinergia con la “Marionettistica Popolare Siciliana” di Palermo.

Difatti, andrà in scena lo spettacolo dell'Opera dei Pupi e delle Pupe Antimafia dal titolo “Lea Garofalo” con ideazione scenica, drammaturgia e regia di Angelo Sicilia e Francesca Prestia; voci recitanti di Angelo Sicilia e Francesca Prestia; Manianti e pupari, Angelo Sicilia e la Marionettistica Popolare Siciliana; Musiche eseguite dal vivo dalla cantastorie Francesca Prestia (chitarrina battente, flauto traverso, tammorra, glockenspiel); Scenotecnica, luci e costumi della Marionettistica Popolare Siciliana. Lea Garofalo, va ricordato, fu uccisa dalla ndrangheta perché voleva dare alla figlia una vita migliore. Dopo aver lasciato il compagno boss per dare alla figlioletta una vita migliore, diventò testimone di giustizia, nel 2009 dopo anni passati a nascondersi con sua figlia. Venne uccisa barbaramente dall’ex. L’uomo, però, non è riuscito a riprendersi sua figlia Denise, perché sarà proprio lei a farlo arrestare, dando giustizia a sua madre. L’iniziativa ha avuto il forte consenso del Rotary Club Valle dell’Esaro di San Marco Argentano.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners