Referendum Costituzionale, a Spezzano un confronto fra il Sì e il No

SPEZZANO ALBANESE - In occasione del prossimo voto referendario sulle modifiche alla Costituzione, la Redazione di dirittodicronaca.it ha organizzato a Spezzano Albanese, per giovedì 17 novembre alle ore 17.50 presso la sala consiliare del Palazzo di Città, un dibattito dal titolo: "Referendum Costituzionale: Sì e No a confronto". L'obiettivo è quello di fornire un servizio ai cittadini del comprensorio che ancora non hanno ben compreso il significato della riforma proposta, cercando di chiarire i dubbi di quella che è una manovra non del tutto semplice.

Progetto Comune organizza un confronto sul Referendum

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) Il 4 dicembre 2016 gli elettori italiani saranno chiamati alle urne per il referendum costituzionale proposto dal Governo. Su cosa dovranno decidere e come orientarsi?
Le novità che vengono proposte sono molteplici, si va dalla modifica della composizione del Senato della Repubblica, che diventerebbe una camera delle Regioni, a un iter di approvazione delle leggi che abolisce la “navetta parlamentare” con il superamento del bicameralismo perfetto; dalla soppressione del Cnel (Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro) all’abolizione delle materie concorrenti tra Stato e Regioni, e tanti altri aspetti della vita istituzionale del nostro Paese.

Forza Italia Castrovillari in piazza per il no al referendum

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Domenica 30 ottobre dalle ore 10.00 in via Roma, Forza Italia di Castrovillari, allestirà un gazebo informativo atto ad esporre alla cittadinanza le ragioni per cui il partito azzurro si schiererà in favore del NO al Referendum Costituzionale indetto per il prossimo 4 Dicembre 2016.
Saremo a disposizione dei cittadini per spiegare a motivare le nostra ragioni per il NO con un confronto aperto e cordiale con tutti.

Referendum Costituzionale, a Castrovillari un convegno stasera

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) La stabilità, il nuovo ruolo del Senato, la rappresentanza, la maggiore rapidità delle decisioni parlamentari e, tra l’altro, le specifiche competenze delle Regioni sono parte delle questioni al centro del referendum per la riforma costituzionale che sarà celebrato il prossimo 4 dicembre e che vede in campo Due Posizioni, interpreti di uno “scontro” politico più che di un confronto tra idee e culture differenti le quali devono, giustamente, convivere in uno Stato.

Il Pd di Spezzano forma il Comitato per il sì al Referendum Costituzionale

SPEZZANO ALBANESE – Il 1 Agosto scorso il circolo PD di Spezzano Albanese si è riunito per ufficializzare il Comitato del “Sì” per il Referendum Costituzionale.
Il segretario del gruppo, Manuela Giordano, per l'occasione ha ricordato come "nell'autunno 2016, in data ancora da destinarsi, gli italiani saranno chiamati a votare per il Referendum Costituzionale”.
Quindi la sua proposta di votare per il “sì” al fine di “terminare l'esperienza del bicameralismo paritario con un conseguente significativo contenimento dei costi della politica”.

A San Marco il comitato per il Sì al referendum si organizza per l'estate

SAN MARCO ARGENTANO – Anche a San Marco continua l'attività del comitato “Basta un Sì”, costituito recentemente nel borgo normanno e inserito nella rete nazionale dei comitati Basta un Sì lanciata dal Premier Matteo Renzi. «La nostra attività -dichiarano i membri in una nota- si intensificherà nel corso dell'estate. Saremo in più occasioni in piazza per sensibilizzare i cittadini e votare Sì al prossimo referendum di ottobre.

Incontro a Castrovillari per il no alla riforma costituzionale

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Si terrà venerdì 24 giugno, alle ore 18 in Piazza Municipio a Castrovillari, l'incontro con la cittadinanza per informarla sulle ragioni del NO alla riforma costituzionale che qui è stata chiamata “DEFORMA” COSTITUZIONALE.
A renderlo noto è Rosanna Anele, Responsabile locale del Comitato per il NO al Referendum Costituzionale, la quale attraverso una nota fa sapere che per l'occasione è stato invitato Silvio Gambino, professore Ordinario di Diritto Costituzionale e Presidente Comitato provinciale per il NO, e Paolo Palma, del Comitato Nazionale Promotore del Referendum. Verranno affiancati dal cittadino castrovillarese Gianni Grisolia del Comitato Territoriale per il NO del Pollino e da Luigi Pandolfi Giornalista economico, coordinerà la serata la stessa Rosanna Anele.

Costituito a Sant'Agata il comitato del sì al referendum

SANT'AGATA DI ESARO – (Comunicato stampa) In riposta all’appello del Presidente della Regione Mario Oliverio, anche a Sant’Agata di Esaro è stato costituito un nuovo comitato a sostegno delle ragioni del Sì al referendum costituzionale.
Coordinatrice del comitato Francesca Tolve della Direzione regionale del Partito Democratico, tra i promotori inoltre la segretaria del locale circolo Pd Palmira Nocito, Adriana Amodio (Assemblea nazionale Pd), Stefania Borrelli, Maria Teresa Di Cianni, Franca Raimondo, Giuseppina Andreoli, Anna Andreoli, Annalory Servidio, Tina Vaccari, Annarita Santise e tanti altri cittadini iscritti al circolo Pd e non solo. Entusiasta della partecipazione anche il segretario dei Giovani Democratici Francesco Castellucci.

A Terranova si è discusso delle ragino del no per il prossimo referendum

TERRANOVA DA SIBARI - POLIS Cittadinanza attiva - Laboratorio di politica e cultura ha promosso un incontro-dibattito sulla riforma della Costituzione, oggetto del Referendum di ottobre e sulle ragioni del NO.
L’incontro si è svolto a Palazzo Rende, Terranova da Sibari, il 4 giugno ed ha registrato la partecipazione di un folto e qualificato pubblico, proveniente dai quattro Comuni del comprensorio.
Ha aperto i lavori, a nome dell’Associazione POLIS, l’arch. Marianna Cassetti, che ha presentato i relatori Prof. Silvio Gambino, ordinario di Diritto Costituzionale e Diritto pubblico – Università della Calabria; Prof. Aldo Pugliese, già Ispettore Centrale del Ministero Istruzione Università e Ricerca; Arch. Rosanna Anele, responsabile del Comitato Territoriale Pollino per il NO.

Anche a Fedula si è parlato di trivellazioni per il referendum

SAN LORENZO DEL VALLO – (Comunicato stampa) L’Amministrazione comunale di San Lorenzo del Vallo continua il suo “viaggio” tra le Scuole per attirare l’attenzione sull’importante appuntamento di Domenica 17 Aprile.
Infatti, si è svolto un altro incontro con le Scuole di Fedula al quale hanno partecipato i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, gli insegnanti e una delegazione dei genitori.
Erano presenti i consiglieri Pasquale Motta, Nicola Piragine, Angelo Filice, Maria Iannini e Emilia Iantorno. Per gli insegnanti, hanno dato il loro contributo Fernanda Quarta e Francesca Mazzotta.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners