fbpx

I ragazzi dello Sprar di San Basile con i giovani dello Special Olympics di Castrovillari

I ragazzi dello Sprar di San Basile con i giovani dello Special Olympics di Castrovillari

CORIGLIANO - Attraverso lo Sport una bella giornata d’integrazione e solidarietà senza pregiudizi né barriere di alcun tipo. L’Amministrazione di San Basile ha inteso promuovere la partecipazione dei giovani atleti dello Special Olympics della fondazione “Il Filo di Arianna” di Castrovillari alla manifestazione di calcio a cinque di serie A presso il Palazzetto dello Sport di Corigliano alla quale hanno partecipato anche gli ospiti dello Sprar cittadino.

«Una giornata per conoscersi e per superare i pregiudizi – ha sottolineato il Sindaco di San Basile, Vincenzo Tamburi – sulle provenienze e le diversità, per realizzare nel quotidiano quella convivenza possibile e che in tutti i modi vogliamo promuovere e realizzare sui nostri territori, guardando alla dignità della persona prima che alla sua condizione sociale, fisica o culturale».
Con un pulmino messo a disposizione del Comune di San Basile i ragazzi della fondazione castrovillarese e gli ospiti dello Sprar hanno raggiunto la sede dell’evento sportivo, a Corigliano, per partecipare «all’importante manifestazione che ha rappresentato certamente un incontro con il mondo dello sport e i suoi valori, un piacevole pomeriggio passato in festa, ma anche e soprattutto, una reale esperienza di inclusione e un contributo sulla “modificabilità” che il mondo dello sport può dare alle persone in difficoltà» ha dichiarato il presidente del Filo di Arianna, Antonio Di Dieco il quale ha voluto ringraziare il giovane Sindaco  per la sua «disponibilità e sensibilità».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners