fbpx

La mozione degli avvocati del Pollino passa al Congresso Nazionale Forense In evidenza

Roberto Laghi Roberto Laghi

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) La delegazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, guidata dal Presidente, Avv. Roberto Laghi, e composta dagli Avv.ti Nadia Carnevale, Vincenzo Mari, Eleonora Di Buono ed Andrea Garofalo ha partecipato al Congresso Nazionale Forense tenutosi in Rimini lo scorso 6-8 ottobre 2016, riportando un significativo risultato: infatti, la mozione politica presentata dalla delegazione castrovillarese è stata l’unica approvata per acclamazione.

La mozione è così articolata: “Considerato che l’Assemblea Costituente ha previsto che un terzo dei componenti del Consiglio Superiore della Magistratura sia “laico” e per posizione professionale (avvocati e professori universitari) e per legittimazione elettiva (Parlamento), ritenendo così essenziale che ogni problematica ed ogni funzione rientrante nella sfera funzionale del CSM fosse affrontata anche dai componenti avvocati in posizione assolutamente paritaria rispetto ai componenti eletti dalla magistratura;
considerato che tale principio debba necessariamente avere attuazione concreta anche con riferimento alla formazione dei consigli giudiziali distrettuali, né apparendo né logico né opportuno che, in tale organismo, il componente avvocato abbia una possibilità di partecipazione pressoché inesistente. Tutto ciò premesso, l’Assemblea dei rappresentanti della Classe forense al XXXIII Congresso Nazionale impegna l’Organismo, chiamato a dare esecuzione ai deliberati processuali, a porre in essere ogni consentita iniziativa, sui capigruppo e sui presidenti delle Assemblee legislative, diretta alla tempestiva approvazione di una legge che preveda la partecipazione nella misura di un terzo dell’avvocatura nei consigli giudiziari distrettuali in posizione e funzioni paritarie rispetto ai componenti eletti dall’Organo giudiziario”.
A mero titolo di cronaca, le altre mozioni sono state approvate soltanto a maggioranza, ovvero qualcun’altra è stata bocciata e – prima ancora – dichiarate inammissibili.
La mozione del Consiglio dell’Ordine Forense di Castrovillari è stata illustrata, dal podio del palacongressi di Rimini, dall’Avv. Roberto Laghi alla presenza di circa mille delegati rappresentanti di tutta l’avvocatura italiana e alla presenza del Consiglio Nazionale Forense.
Stante gli applausi, che l’aula ha attribuito all’illustrazione dell’Avv. Laghi, il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Andrea Mascherin, ha proposto addirittura l’approvazione per acclamazione.
Ma c’è di più: subito dopo, il Ministro della Giustizia, On.le Andrea Orlando, ha svolto un appassionato intervento con il quale rassicurava l’Assemblea che le indicazioni di cui alla mozione del Consiglio dell’Ordine forense di Castrovillari sarebbero state recepite in provvedimento normativo.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners