fbpx

Cordoglio

La Redazione di dirittodicronaca.it si stringe al dolore che ha colpito il collega Roberto GALASSO per la perdita della cara mamma. A lui e alla famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze.

Aggredisce il figlio col martello. Arrestato cittadino bulgaro

COSENZA - (Comunicato stampa) I continui e serrati controlli del territorio effettuati su disposizione del Questore Luigi Liguori hanno portato all’arresto avvenuto, la notte scorsa, di GEORGIEV Anton Dimitrov, cittadino bulgaro di anni 40, ritenuto responsabile di lesioni aggravate ai danni del figlio di anni 24, anch’egli cittadino bulgaro.
Nello specifico nella scorsa serata di ieri perveniva alla sala operativa della Questura di Cosenza la segnalazione di un’aggressione avvenuta in questa Via Popilia ai danni di una persona.
Prontamente intervenuti sul posto, gli uomini della Polizia di Stato in servizio presso l’U.P.G.S.P. raccoglievano le testimonianze di alcuni presenti e recatisi immediatamente presso il locale pronto soccorso accertavano la veridicità di quanto affermato dai testimoni.

Traffico internazionale di cocaina. Tre arresti

COSENZA – (Comunicato stampa) Tre cittadini italiani sono stati tratti in arresto, oggi 7 giugno 2016, per traffico internazionale di sostanza stupefacente dalla Squadra Mobile di Cosenza in esecuzione del provvedimento della misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Cosenza Dr Branda.
Si tratta di: BALDINO Domenico classe ’62; RUDISI Andrea classe ’79; REDA  Romina classe ’82.
I provvedimenti restrittivi sono il frutto di una complessa ed articolata indagine di polizia giudiziaria avviata circa un anno fa che aveva portato già ad Agosto 2015 all’arresto di SEGRETI Antonio, compagno della REDA.

Maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce: denunciato 48enne a Rossano

ROSSANO - Nel primo pomeriggio  di ieri,  personale della Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà V.V. di anni 48 resosi responsabile di minacce, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni personali nei confronti della propria convivente. In particolare, personale del Commissariato di P.S. di Rossano interveniva, su segnalazione, presso l’abitazione di una donna che era stata aggredita con calci e pugni e minacciata con un fucile dal proprio convivente.

Emessi 26 provvedimenti Daspo ai tifosi di Acri e Castrovillari

COSENZA - In relazione agli episodi verificatisi tra opposte tifoserie che hanno creato turbative all’ordine ed alla sicurezza pubblica, prima, durante e alla fine della partita disputatasi il 28.02.2016 ad Acri tra la compagine di casa F.C. Calcio Acri e la compagine ospite della U.S. Castrovillari, a seguito di specifica comunicazione pervenuta dal Commissariato di P.S. di Castrovillari e dalla Stazione Carabinieri di Acri, il Questore di Cosenza dr. Liguori Luigi ha emesso nr. 26 provvedimenti DASPO – divieto di assistere a manifestazioni sportive - a carico di altrettanti tifosi  delle rispettive tifoserie, per un totale di anni 40 di divieto di accesso su tutto il territorio nazionale a manifestazioni sportive di qualsiasi genere.

Scoperto arsenale bellico a Quattromiglia dalla Polizia

RENDE – (Comunicato stampa) Nel corso della notte in Quattromiglia di Rende, personale della Polizia di Stato, nell’ambito di mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati disposti dal Questore di Cosenza Luigi Liguori, ha rinvenuto e sequestrato un arsenale bellico all’interno di un complesso abitativo.
Il box scovato dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Cosenza all’interno del complesso residenziale denominato “Il Girasole”, celava al suo interno una vera e propria Santa Barbara con numerosissime armi comuni e da guerra e corposo munizionamento, che, non si esclude, possano appartenere a persone vicino a qualche cosca locale.

Tempi ridotti per le autorizzazioni in materia di armi

COSENZA – (Comunicato stampa) La Questura di Cosenza diminuirà i tempi di rilascio delle autorizzazioni in materia di armi grazie alla collaborazione dell’A.N.P.S. Questo risultato è frutto della continua ricerca di procedure finalizzate ad una sempre maggiore soddisfazione dell’utenza, tenacemente perseguita dal Questore dr. Luigi LIGUORI, dai suoi funzionari e della collaborazione dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

Contrasto alla prostituzione sulla Ss106: 7 uomini e 6 donne multate

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Si potenziano, su disposizione del Sig. Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del Comune di Corigliano Calabro, in particolare sulla statale SS106, finalizzati al contrasto del fenomeno della prostituzione da parte di donne straniere provenienti soprattutto dall’Est europeo.
Nel corso della serata di ieri 18.04.2016, personale del Commissariato di P.S. di Rossano individuava sulla SS 106, nr. 6 donne di nazionalità romena, di circa 30 anni, intente a prostituirsi e nr. 7 uomini che, attirati dall’abbigliamento succinto e dall’inequivocabile comportamento delle stesse, si erano fermati con le autovetture.

Denunciati dalla polizia due ragazzi egiziani per tentato furto

COSENZA – (Comunicato stampa) La Polizia di Stato, nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio predisposto in sede di tavolo tecnico ed in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Luigi LIGUORI, ha attenzionato particolarmente il fenomeno dei furti.
Lo sforzo e l’impegno profuso nei servizi di controllo del territorio dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Sezione Volanti continua a dare i suoi frutti.

Arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia

COSENZA - Nella mattinata odierna personale della Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, per il reato di Maltrattamenti in famiglia, a carico di M. M. cl 84, pregiudicato.
In particolare a seguito di denuncia da parte di una donna - che aveva intrattenuto un rapporto sentimentale, con convivenza, di circa quattro anni con il M. – il personale della Squadra Mobile ha avviato approfondite indagini al fine di riscontrare i fatti narrati.

Individuato e arrestato l'uomo che aveva tentato di rapinare una donna

COSENZA – (Comunicato stampa) Personale della Polizia di Stato, in servizio alla 3a Sezione Squadra Mobile, della Questura di Cosenza, in data odierna ha dato esecuzione ad ordinanza di misura cautelare domiciliare, per il reato di tentata rapina, emessa dall’A.G. competente a carico di LONGO Carmine, nato a Crotone il 18 gennaio 1977 ma residente a Cosenza, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.
La misura richiesta dal P.M. Dr Domenico Frascino è stata emessa dal G.I.P. D.ssa Giuseppa Ferrucci della Procura della Repubblica cittadina. Il Longo, nel primo pomeriggio del 2 aprile scorso, in piazza Bilotti, prima ha seguito una signora e poi, nel tentativo di scipparle la borsa, l’ha fatta cadere rovinosamente a terra trascinandola per qualche metro. La resistenza opposta dalla donna ha causato la rottura del manico della borsa e, a causa del contraccolpo, lo scippatore è caduto sull’asfalto battendo violentemente la spalla sinistra.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners