fbpx

Il sindaco Federico annuncia: “Il nascente Teatro Tenda Comunale sarà intitolato al Sen. Smurra”

Il sindaco Federico annuncia: “Il nascente Teatro Tenda Comunale sarà intitolato al Sen. Smurra”

LUZZI - Il teatro tenda che dovrebbe essere realizzato a Luzzi centro sarà intitolato al senatore Francesco Smurra, esponente di spicco della Democrazia Cristiana, più volte Sottosegretario di Stato e sindaco della cittadina cratense per tre legislature, scomparso venerdì scorso a Roma all’età di 93 anni. 

Il sindaco Umberto Federico ha manifestato ai familiari, ai quali in questi giorni sono pervenute molteplici manifestazioni di stima ed affetto da amici, compagni di partito, avversari politici storici e società civile, la volontà di dedicare la nascente struttura alla memoria del loro papà. Nel pomeriggio di domenica scorsa, infatti, il feretro del professore Smurra, sindaco attento e lungimirante con alleanze e forze politiche sulla base non ideologica, ma di progettualità, con l'intento di puntare alla ripresa economica e allo sviluppo edilizio e culturale della comunità che tanto amava, è giunto al cimitero cittadino dove è stato benedetto dal parroco don Andrea Lirangi e poi tumulato nella tomba di famiglia. Ad accoglierlo in rappresentanza dei tutta la comunità è stato il primo cittadino, con il gonfalone del comune e la polizia municipale, che ai figli Paolo e Giovanni ha esternato l’intento dell’amministrazione comunale di intitolare alla memoria del padre il nascente Teatro Tenda Comunale “che sarà, negli anni a venire, - spiega Federico -  luogo di aggregazione culturale, politica, sociale”.  Struttura di cui si parla da anni e che dovrebbe sorgere nel luogo dove proprio l’ex sindaco Smurra volle la realizzazione della struttura tensostatica (nella foto) , nota come il teatro tenda e che tutti chiamavano "PalaSmurra", che ormai ridotta in brandelli è stata smantellata per lasciarne il posto ad una nuova. Presenti per l’ultimo, commosso saluto anche un numeroso gruppo di amici dell’allora Dc con i quali il senatore Smurra ha condiviso le sue battaglie politiche e l’esperienza amministrativa. Per il sindaco Federico  si tratta di “un atto doveroso e sentito, che interpreta il sentimento di tutta la popolazione luzzese  nei confronti di un amministratore che ha saputo guardare avanti ed investire non solo in opere materiali ma anche in formazione culturale e sociale, - prosegue il primo cittadino -  di un sindaco che nell’esercizio delle sue funzioni, ha profuso il proprio impegno per favorire la crescita e lo sviluppo di Luzzi, realizzando servizi e infrastrutture primarie su cui si fonda ancora la Luzzi di oggi e che contribuì con la sua opera ad un miglioramento della qualità della vita di tutta la cittadinanza luzzese”.Il sindaco Federico e l’esecutivo municipale ritengono, dunque, che “la personalità di Francesco Smurra, protagonista indiscusso di una stagione politica vivida, feconda e appassionata, insieme ad altri grandi politici del cambiamento in positivo della nostra città, come il suo storico avversario, il sempre amato professore Peluso (anch’esso senatore e sindaco ed al quale è intitolato il salone di rappresentanza del municipio ndc) meriti questa intitolazione”. Contestualmente, nelle more della definizione della gara di appalto, in itinere, del nuovo "Teatro Tenda” - come si legge in una nota - saranno adottati gli atti propedeutici e di indirizzo affinché la struttura venga intitolata al compianto professore Smurra.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners