fbpx

In funzione le nuove sale operatorie a Castrovillari. Laghi invita a reintegrare il personale sanitario

CASTROVILLARI - “Sono andato stamane e fare un sopralluogo di presenza all’Ospedale di Castrovillari, per rendermi conto di persona della situazione delle sale operatorie e parlare di questo, e altri problemi, con il Direttore Sanitario di Presidio, Gianfranco Greco”. Così Ferdinando Laghi, capogruppo alla Regione di “De Magistris Presidente” a seguito dell’incontro in direzione sanitaria dello spoke di Castrovillari che ha da poco in funzione il blocco operatorio.

Attività chirurgica sospesa a Castrovillari, le precisazioni del commissario Asp Graziano

CASTROVILLARI - «Riguardo ad alcuni disservizi verificatisi presso il presidio ospedaliero di Castrovillari, ed a notizie diffuse attraverso mezzi di informazione, che generano allarme sociale, alimentando ulteriore discredito sul sistema sanitario, si ritiene necessario chiarire alcuni aspetti». Così il Commissario Straordinario ASP di Cosenza, Antonio Graziano, che in una nota precisa quanto accaduto presso l'ospedale di Castrovillari sul blocco delle attività chirurgiche.
«Vero è che si è dovuta bloccare l’attività chirurgica dell’ospedale -scrive Graziano- a causa di un inconveniente tecnico sul Gruppo di Continuità a servizio dell’unica sala operatoria (guasto non riparabile di n. 2 schede elettroniche), non prevedibile né prevenibile, atteso che l’apparecchiatura è soggetta a manutenzione preventiva e predittiva continua.

Sempre meno servizi erogati dal Poliambulatorio di Luzzi. L'appello all'ASP

LUZZI - Servizi che ogni giorno che passa diminuiscono, personale che va in pensione   e non viene reintegrato. E’ quanto accade al Poliambulatorio “E. Altomare” di Luzzi. Una situazione di grave disagio e preoccupazione non solo per la popolazione luzzese ma anche per i tanti utenti della Media Valle del Crati e non sono che usufruiscono dei servizi sanitari erogati all’interno della struttura che rappresenta, appunto, un presidio di sanità importante che dev’essere tutelato.

Cosenza. Danni erariali: segnalati 4 dirigenti dell'ASP

COSENZA - I Finanzieri del Comando Provinciale Cosenza, all’esito di accertamenti eseguiti su delega istruttoria disposta dalla Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale per la Calabria, hanno contestato un danno erariale di oltre 3,5 mln di euro nei confronti di 4 Dirigenti pro tempore dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza. Nei confronti dei medesimi dirigenti – ai quali i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Cosenza, lo scorso gennaio, avevano notificato altrettanti “atti di costituzione in mora” (ex art. 66 del Codice di giustizia contabile) – l’A.G. contabile ha proceduto a notificare gli inviti a dedurre (ex art. 67).

Luzzi. Questione vaccini: pugno duro del sindaco Federico

LUZZI - La questione vaccini continua a tenere banco in molti centri della provincia. Il sindaco di Luzzi, Umberto Federico, l’altro ieri aveva inviato una missiva alle autorità sanitarie e politiche regionali, in cui si chiedeva di riconoscere la delegazione comunale “Franco Molinaro” come centro vaccinale regionale.

Campagna vaccinale, i Comuni saranno estromessi: ”Ci dispiace, avevamo investito risorse umane ed economiche”

LUZZI - Sul fronte vaccini anti-Covid 19,intanto si apre un nuovo capitolo. Con le nuove disposizioni, i comuni sono stati estromessi dall'organizzazione della campagna vaccinale in Calabria. Nelle scorse ore, infatti, ai sindaci ed ai medici di base del distretto socio sanitario “Media Valle Crati” l’Asp ha comunicato la nuova modalità di prenotazione dei vaccini.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners