Covid 19. Solidali con nobili gesti. Prodotti alimentari per le famiglie in difficoltà

TORANO CASTELLO - E’ tempo di essere solidali. In tanti si stanno attivando per mettere in campo iniziative non solo a sostegno dell’emergenza sanitaria ma anche di quella sociale che, purtroppo, vede molte persone ed interi nuclei familiari in serie difficoltà economiche. Ed ecco allora che, nell’attesa che i comuni eroghino i fondi stanziati da Governo, attraverso i cosiddetti “buoni spesa”, c’è chi si fa avanti per dare una prima ed immediata risposta con nobili gesti di grande solidarietà.

Fidas: «Donare il sangue è una grande opera di bene»

SAN MARCO ARGENTANO - nota stampa regionale - «Siamo in piena emergenza Coronavirus ma i donatori di sangue calabresi hanno dimostrato che la speranza può e deve vincere la paura». Con queste parole il presidente regionale Fidas Calabria, Antonio Parise, commenta le attività di raccolta sangue sul territorio regionale.

Due denunce per bracconaggio e violazione delle norme anti Covid-19

SAN MARCO ARGENTANO – Due persone sono state denunciate a piede libero, dai Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, per bracconaggio e per le violazioni delle norme anti Covid-19. Si tratta due persone che sono state beccate nella montagna fra Cerzeto e San Marco Argentano giunti dal viottolo che dal Tirreno porta alla Valle dell'Esaro.

Una Settimana Santa diversa per la Chiesa

SAN MARCO ARGENTANO - Sarà una “Settimana Santa” diversa quella che ci accingiamo a vivere da domani, 5 aprile, domenica delle Palme, per l’emergenza sanitaria in atto. A tal proposito, queste le disposizioni del Vescovo monsignor Leonardo Bonanno, per la Diocesi di San Marco Argentano – Scalea.

Nucleo Emergenze. Serve un nuovo automezzo ma i fondi disponibili non bastano

S.MARCO ARGENTANO - E’ risaputo. La generosità dei calabresi non ha confini. Soprattutto oggi, in tempo di grave emergenza sanitaria per il Covid-19. E’ così che significative azioni solidali arrivano anche da chi per ragioni di lavoro è stato costretto a lasciare la propria terra ed i propri affetti più cari.  A raccontare una bella pagina di solidarietà di questo brutto capitolo della nostra storia è la sindaca di S. Marco Argentano.

Nuova raccolta di sangue della Fidas

 

SAN MARCO ARGENTANO - “Distanti ma uniti”: con questo slogan diventato virale a livello nazionale, la Fidas non si ferma e prosegue la sua raccolta di sangue nell’Esaro che - stavolta - farà tappa a San Marco Argentano.

San Marco, appello della Fna: «nessuna fretta per le indennità agricole

SAN MARCO ARGENTANO - «Nelle misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica in atto, spetterà agli operai agricoli a tempo determinato, non titolari di pensione, un’indennità per coloro che nel 2019 abbiano effettuato almeno cinquanta giornate effettive d’attività di lavoro».

Sindacalista originario di San Marco positivo al coronavirus

COSENZA – Un sindacalista della Uil, residente a Cosenza, è risultato oggi positivo al covid-19. La notizia è immediatamente rimbalzata sui social e, in particolar modo, nel territorio di San Marco Argentano poiché l'uomo è originario della cittadina normanna. Scattate, come previsto dai protocolli dell'Asp, le misure di quarantena obbligatoria per i familiari, un fratello (residente a Roggiano Gravina ma impiegato presso il comune sanmarchese) e i due genitori residenti a San Marco.

La corona del Rosario quale antidoto al Coronavirus

SAN MARCO ARGENTANO - «La corona del Rosario quale antidoto al Coronavirus. Lo afferma – in una nota il Vescovo di San Marco – Scalea, monsignor Leonardo Bonanno. «In questa particolare Quaresima rimaniamo uniti nella preghiera – prosegue – specie nelle opere della penitenza e della carità, spiritualmente vicini alla sofferenza di tanti nostri fratelli con le iniziative messe in campo da sacerdoti, religiose e religiosi coadiuvati dai diaconi, seminaristi (che hanno dovuto interrompere il loro iter formativo nei seminari) e dai fedeli laici impegnati nelle comunità ecclesiali della diocesi. 

Roggiano, domani mattina raccolta di sangue Fidas

ROGGIANO GRAVINA - «Siamo in emergenza sangue: il coronavirus non deve fermare questo grande gesto d'amore, tanti malati aspettano te. Donare sangue è sicuro sia per il donatore quanto per il ricevente e l'attività di donazione rispetta il DPCM del 9 marzo 2020. Vi prego, aiutiamo ad aiutare!». È il testo del videomessaggio che Antonio Parise, il giovane sammarchese presidente regionale della Fidas, ha rivolto a tutti i calabresi.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners