fbpx

Torano. Fra qualche giorno la fermata del Frecciargento. Soddisfatti Bruno Bossio (PD) e Melicchio (M5S)

Torano. Fra qualche giorno la fermata del Frecciargento. Soddisfatti Bruno Bossio (PD) e Melicchio (M5S)

TORANO CASTELLO - Il Frecciargento si fermerà a Torano.  Fra qualche giorno, infatti, sarà attivata l’attesa fermata del Sibari-Bolzano.  La notizia è stata anticipata oggi dalla deputata del Partito democratico, Enza Bruno Bossio. "Da quanto apprendiamo dai vertici di FS, - afferma la parlamentare -  la fermata del Frecciargento Sibari-Bolzano alla stazione di Torano-Lattarico sarà attiva fra qualche giorno, realizzando così uno scalo importante per una consistente platea di passeggeri e rispondendo a una precisa sollecitazione dei sindaci del comprensorio, del presidente della Provincia e del leader del movimento "Diritti civili" Franco Corbelli". 

Un risultato importante ottenuto anche grazie alla disponibilità dichiarata dalla presidente della Regione, Jole Santelli, alla istituzione della fermata. "Si tratta di un primo obiettivo raggiunto, del quale ringrazio Trenitalia e tutte le istituzioni impegnate per questo risultato, - aggiunge la Bruno Bossio - ma occorre ancora mantenere alta l'attenzione e l'impegno: è opportuno, a questo punto, che si pervenga ad una intesa organica tra Regione, RFI e MIT che consenta in primis il mantenimento del Fracciargento oltre il termine contrattuale di settembre e la realizzazione del nodo ferroviario strategico a Settimo di Montalto Uffugo”. Per la deputata del Pd in questo modo “ne gioverebbe il sistema logistico e di collegamento lungo l'asse ferroviario Tirreno-Jonio e andrebbe a compimento una strategia complessiva di investimenti, intrapresa dalla Regione già dai tempi della presidenza di Mario Oliverio, che per primo finanziò in via sperimentale il collegamento Sibari-Bolzano. La mole di passeggeri - aggiunge Enza Bruno Bossio - dimostra il valore del servizio reso e spinge tutti gli attori istituzionali a irrobustire con ulteriori investimenti il piano infrastrutturale per la Calabria".
La notizia della ormai istituita fermata del Frecciargento nella moderna e ristrutturata stazione di Torano-Lattarico fin dalla prossima settimana è accolta con entusiasmo anche dal deputato Alessandro Melicchio. “È una buona notizia che mi lascia molto soddisfatto. Abbiamo necessità di investimenti ferroviari in tutto il territorio calabrese e la possibilità di poter intercettare i flussi di passeggeri dell’area urbana di Cosenza e Rende, della media Valle del Crati, Sila, Savuto diventa un segnale importante che incrementerà ancor di più il numero dei viaggiatori e renderà ancora più sostenibile l’istituzione di questo treno veloce, che ha già ottenuto ottimi riscontri in termini di utenza. Con questa nuova fermata il Frecciargento - pone l’accento il parlamentare del M5S -  diventa un vettore per il turismo nella stagione estiva e un servizio essenziale per tutti i cittadini che dovranno spostarsi per ragioni di lavoro o di studio.” Melicchio aggiunge: “E’ la prima volta che si riesce a portare un treno freccia vicino la città capoluogo di provincia e la mia soddisfazione aumenta per aver visto tutta la politica, per una volta, andare nella stessa direzione. Ringrazio Franco Corbelli per aver portato avanti quest’idea, coinvolgendo me, altri parlamentari e consiglieri regionali e ben 38 sindaci del territorio. Ringrazio anche Trenitalia, al quale mi ero rivolto, e il viceministro Cancelleri per l’interessamento. Un plauso va anche alla Presidente di Regione per la pronta risposta alle sollecitazioni ricevute. Un ottimo risultato frutto di un lavoro comune, che - continua il parlamentare pentastellato - ha visto le risorse spese per il miglioramento e rifacimento di una stazione come quella di Torano avere una giusta valorizzazione con la fermata di un treno veloce. Ma ora non fermiamoci qui, - conclude Melicchio - il progetto originario prevede la realizzazione di un importante nodo ferroviario a Settimo di Montalto, integrato con la realizzazione di uno svincolo autostradale e collegamenti con l’Università della Calabria: è fondamentale portare a compimento quel progetto che è di importanza strategica per la mobilità di tutta la Regione. La Calabria ha bisogno di trasporti e infrastrutture e con il M5S al governo finalmente arriva la dovuta attenzione. Questa è la buona politica che ci piace, che guarda solo e soltanto agli interessi dei cittadini”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners