fbpx

Ugl Sanità: «Zuccatelli si metta subito al lavoro» In evidenza

l'Ugl chiama Zuccatelli a compiere il suo dovere l'Ugl chiama Zuccatelli a compiere il suo dovere

COSENZA - «I calabresi hanno bisogno di risposte, Zuccatelli si metta subito a lavoro». E' questo l'appello della segreteria provinciale cosentina di Ugl Sanità a firma di Valentina Alba Battendieri.

«Non è questa l'ora delle battaglie politiche sulla salute della gente, il nuovo commissario dimostri di valere il curriculum che esibisce altrimenti a casa pure lui. «Non è certo questo il momento delle ennesime battaglie tutte e solo politiche sulla pelle dei cittadini, sulla salute dei malati. La politica abbia la decenza di tacere, per una volta e nel momento più grave della storia della Calabria. Il nuovo commissario alla Sanità Zuccatelli si metta subito a lavoro, la gente ha bisogno di risposte immediate non di chiacchiere». Così, in una nota, Valentina Battendieri, segretario provinciale di Cosenza Ugl sanità. «Ci chiediamo quanto ancora dovranno sopportare i calabresi i giochi di prestigio del potere politico attorno a nomine e contronomine. Se c'è un momento storico perché tutti facciano un passo indietro rispetto alle chiacchiere, e due in avanti rispetto ai fatti concreti, è questo, quello che stiamo vivendo ora. Tutti i soggetti istituzionali in campo dovrebbero essere coinvolti in uno scatto di generosità e umiltà verso i cittadini calabresi smarriti e impauriti al cospetto di una pandemia dilagante e per di più con una sanità al collasso. Ora basta polemiche – continua Battendieri -. Zuccatelli si metta subito a lavoro dimostrando sul campo il curriculum corposo che esibisce. La gente ha bisogno di risposte immediate e ci troviamo sulla stessa linea del viceministro Sileri e del ministro Speranza, si dia qualche mese al nuovo commissario per imprimere una svolta nella sanità di Calabria. In caso contrario, cioè in assenza di risposte concrete da qui a qualche mese, il governo farà bene a rimuovere anche lui dalla poltrona più pesante che c'è nella nostra regione. La tragicomica uscita di scena di Cotticelli offre una grande opportunità, a saperla interpretare – continua ancora Battendieri -. Provare a cambiare subito passo anche perché risulta difficile immaginare una stagione peggiore di quella che abbiamo appena vissuto all'interno dell'Ufficio del commissario. Chi non ricorda, tra noi sindacalisti, gli incontri con Cotticelli ai quali il commissario partecipava rassicurandoci sulle cose da fare salvo poi, sistematicamente, deliberare il contrario o non deliberare niente del tutto. Ma oggi abbiamo capito perché, dopo l'inquietante trasmissione di Giletti. Evidentemente non parlavamo con il “Cotticelli” giusto, quello in sé, durante gli incontri. La sua vera indentità “cosciente” veniva fuori dopo, quando si trattava di firmare o non firmare cose che hanno solo danneggiato la Calabria e un giorno qualcuno – conclude Battendieri – dovrà chiarire definitivamente chi e perché predisponeva atti evidentemente a sua insaputa».

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners