fbpx

Scuole chiuse: i sindaci d'accordo sul provvedimento

SPEZZANO ALBANESE – Le misure si contenimento della pandemia in atto hanno portato il sindaco di Spezzano Albanese, Ferdinando Nociti, in accordo con i colleghi del comprensorio (Luigi Lirangi da Terranova da Sibari, Roberto Ameruso da Tarsia e Vincenzo Rimoli da San Lorenzo del Vallo), a chiudere tutte le scuole. Il provvedimento a Spezzano è stato preso con una ordinanza (la 148/2020) firmata qualche minuto fa e diffusa sull'albo pretorio con oggetto “Misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19 (Art.50 del D.Lgs.267/2000).

Luigi Lirangi dice "no" alla zona rossa. Alle 18 flashmob in piazza

TERRANOVA DA SIBARI - “La scelta del Governo di indicare la Calabria zona rossa è del tutto arbitraria e dannosa per la società e l’economia già esauste del territorio. Una decisione irrazionale imposta non sulla base di dati reali e oggettivi ma di una presunta insostenibilità delle terapie intensive e delle strutture ospedaliere”.
È quanto dichiara Luigi Lirangi, Sindaco di Terranova da Sibari e Coordinatore provinciale di Fratelli D’Italia-Cosenza, stigmatizzando fortemente la decisione del Governo di porre la Calabria tra le zone rosse previste dal nuovo Dpcm.

Fusione dei comuni, a Spezzano un nuovo incontro per promuoverla

SPEZZANO ALBANESE - Nella mattina di oggi, sabato 10 ottobre, si è svolta una riunione tecnico-operativa fra diversi professionisti, imprenditori, artigiani, giovani studenti e cittadini del comprensorio per avviare un dibattito sulla “questione fusione dei quattro comuni” del comprensorio.
I partecipanti, dopo un'articolata discussione sulle evidenti esternalità positive di un processo di unificazione amministrativa del territorio, hanno redatto un crono-programma a sostegno del progetto di fusione.

Opposizione chiede lo scioglimento del consiglio comunale a Terranova

TERRANOVA DA SIBARI - «Mercoledì 15 settembre è stato convocato il consiglio comunale di Terranova da Sibari, il primo dopo la pausa estiva, che prevedeva, fra gli altri punti all'ordine del giorno, anche il deliberare in merito al piano di riparto quindicennale relativo al maggior disavanzo da FCDE (Fondo Crediti Dubbia Esigibilità)». Così il gruppo consiliare terranovese “L'Alternativa”, guidato da Francesco Rumanò, scrive in una nota in sui si legge: «Il Sindaco Luigi Lirangi, dopo aver esposto in assemblea tale piano di riparto, ha sottoposto lo stesso al giudizio dei consiglieri chiedendone, attraverso il voto, l'approvazione.

Terranova, progetto esecutivo per la messa in sicurezza del territorio urbano

TERRANOVA DA SIBARI - I ripetuti eventi sismici e di dissesto idrogeologico che hanno interessato l’intero territorio nazionale negli ultimi anni, hanno fatto crescere in maniera esponenziale la consapevolezza, da parte degli amministratori locali, di preservare non solo il territorio urbano nella sua interezza ma, anche e soprattutto l’immenso patrimonio storico, artistico e monumentale in esso presente. 

In scena a Terranova lo spettacolo "Note d'Amore"

TERRANOVA DA SIBARI - Il 27 agosto, nello scenario incantevole di piazzetta San Pietro, all'interno del cuore del borgo antico di Terranova da Sibari, l'Associazione socio-culturale "Francesco" ha messo in scena lo spettacolo denominato "note d'amore", che ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico. Nell'intento del suo ideatore, il prof. Luigi De Blasi, vi è stato il desiderio di poter arrivare, tramite  messaggi culturali di alto profilo come l'inno alla carità di San Paolo, monologhi, canzoni e poesie scritte dall'ideatore stesso, di dare messaggi di amore visto con gli occhi di tutti e verso tutte le varie sfaccettature che esso può avere.

Terranova, l'autunno calabrese: priorità a lavoro e investimenti

TERRANOVA DA SIBARI - «Per l'autunno calabrese le priorità sono lavoro e investimenti». Lo afferma Massimiliano Smiriglia, Vicesindaco e Assessore all’agricoltura di Terranova da Sibari. Questo il testo della sua nota: «Non ricordo a mia memoria un momento più complicato e tortuoso di questo per l’Italia e il Sud in particolare:

Terranova, ricordato il compianto avvocato Caracciolo

TERRANOVA DA SIBARI - Nei giorni scorsi è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari l’Avv. Raffaele Caracciolo, apprezzato e stimato avvocato oltre che giornalista e corrispondente della Gazzetta del Sud, ma soprattutto politico attento e sensibile delle vicende che hanno interessato Terranova da Sibari negli ultimi 50 anni. «Come Primo cittadino di questa comunità a nome mio personale e dell’intera Giunta, nel porgere le più sentite condoglianze ai suoi familiari, mi corre l’obbligo di ricordarlo oltre che come una delle figure politiche di riferimento della ex Democrazia Cristiana a Terranova da Sibari, ma soprattutto come intellettuale e professionista serio che, pur da posizioni ideologiche diverse ha sempre contribuito alla crescita sociale e culturale della nostra comunità», ha detto il sindaco Luigi Lirangi. «Negli anni 70 e 80, quando i partiti avevano una grande valenza all’interno della società italiana, ma soprattutto nei piccoli paesi come il nostro, figure come l’Avv. Caracciolo erano esempi da seguire e da imitare, ma soprattutto punti di riferimento imprescindibili del vivere quotidiano. Essi sapevano incarnare con il loro impegno non solo culturale, ma anche politico, quell’idea di società che attraverso i partiti avrebbe potuto emanciparsi da una condizione di minorità e di cui la politica ha rappresentato per decenni, lo strumento di questa metamorfosi. L’impegno dell’avv. Caracciolo all’interno del nostro Comune, si è sempre tradotto in una partecipazione attiva alle dinamiche culturali e sociali che per anni hanno interessato il territorio. Non a caso diverse iniziative lo hanno visto protagonista all’interno del paese, nel tentativo di scuotere e stimolare le coscienze, specie quelle giovanili, ad avere un nuovo e diverso approccio con la realtà che essi vivevano, affinché fossero protagonisti di una nuova stagione di rinascita a Terranova da Sibari e promuovere un nuovo concetto di società che tendesse anche alla solidarietà verso le fasce più deboli. Forse da questa idea che ha sempre animato il suo vivere, pregnante di spiritualità e di valori etici, negli anni 2000 fu promotore e fondatore dell’Associazione culturale “IL DIALOGO” di cui divenne Presidente e che promosse diversi incontri coinvolgendo personalità importanti della cultura, della religione e dell’arte e che rappresentarono non solo per Terranova da Sibari, ma per l’intero comprensorio, un momento di confronto e di riflessione alti, verso tematiche universali e straordinariamente attuali. La scomparsa dell’Avv. Caracciolo lascia un grande vuoto nella nostra comunità che non sarà facile colmare per tutto ciò che ha rappresentato la sua vita, non solo all’interno dei suoi affetti familiari, ma per il fattivo contributo che ha saputo dare ai propri concittadini ed amici di Terranova da Sibari, anche a quelli che non condividevano le sue idee politiche».

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners