PROMOZIONE - Real Sant'Agata in fiducia nonostante i due ko consecutivi

  • Pubblicato in Calcio

BELVEDERE M. - Regge un’ora al cospetto della capolista la matricola Real Sant’Agata, che finora non aveva mai perso in trasferta. Risultato giusto soprattutto perché, ad un certo punto della gara, i gialloblù si sono spenti e per gli amaranto si è accesa la luce. Merito del trottolino Gentile, uno dei migliori in campo, che su traversone dalla destra e spizzata di Mandarano ha controllato nei sedici metri, ha eluso con una finta uno dei difensori e piazzato la palla dove Marsico non poteva arrivare. Fin lì era stata una partita ad armi pari, con supremazia territoriale dei locali ma con gli ospiti certamente alla pari della pur blasonata avversaria. La forza dei ragazzi di Liparoto è emersa dalla mezzora del primo tempo in poi quando hanno pressato meglio la compagine santagatese. Nei primi 45’ ci hanno provato senza esito Andrea e Benito Amendola, Mandarano e Gentile. Nella ripresa almeno all’inizio il Real Sant’Agata sembrava più pimpante, ma al primo vero affondo il Belvedere passa tra il tripudio dei suoi sostenitori. E 9’ più tardi l’esperto Mandarano in area trova tempo e modo per raddoppiare. Prima del 90’ Marsico nega a Benito Amendola il possibile tris, ma forse sarebbe stato un passivo troppo pesante per Cosentino e compagni che hanno comunque dimostrato d’avere, attacco a parte, una formazione che può lottare per permanere in Promozione. Il Belvedere è ora a +2 sul PraiaTortora bloccato ad Acri. Proprio l’Acri sarà ricevuto dal Real Sant’Agata domenica 27 ottobre, ore 14:30 (per il ritorno dell’ora solare) sul terreno dell’Ernesto Termine di Roggiano Gravina, mentre la capolista solitaria Belvedere andrà a far visita a Soveria Mannelli alla Garibaldina, reduce da qualche battuta d'arresto che ha quindi voglia di rivalsa. Un Real Sant'Agata in fiducia, insomma, sebbene i due ko consecutivi con le prime due della classe ma con la consapevolezza che 8 punti dopo 7 gare sono un buon viatico che raggiungere l'obiettivo stagionale: permanere in Promozione.

tabellino
Belvedere 2
Real S. Agata 0
Marcatori: 17’ st Gentile; 28’ st Mandarano

Belvedere: Andreoli 6.5, Micieli 7.5, De Rose 7 (41’ st Iunti sv), Colombo 6, Rizzuto 6.5, Filippo 6.5 (1’ st Impieri 6), B. Amendola 6.5, Gentile 7, A. Amendola 6 (33’ st De Luca sv), Mandarano 7, Garritano 6, (46’ st Fortunato sv). All. Liparoto 7.

Real S. Agata: Marsico 6.5, Bruno 6.5, Liparoti 6.5 (27’ st Petrassi sv), Orsino 6.5, Ceesay 6, Cosentino 6.5, Stroie 6, Sagula 6, Cordary 6 (14’ st Campolongo sv), Esposito 6, Galeano 6.5 (41’ st Ibrahima sv). All.: Cataldi 6.
Arbitro: Cropanise di Rossano 6

CALCIO - Promozione: «Al Cassano i 3 punti sul campo; al Real S. Agata il ragionevole dubbio»

  • Pubblicato in Calcio

SANT'AGATA DI ESARO - Riceviamo e pubblichiamo: Comunicato stampa n° 5 / 2019-20.
A seguito della nota n. 08 degli “Amici” del Cassano Sybaris, la F.C.D. Real Sant’Agata, guidata dal presidente Stefano Quintieri, intende replicare facendo notare che – «Pur pubblicando diverse foto, filmati e notizie giornalistiche in merito all’episodio del gol non convalidato domenica scorsa 15 settembre – non ha “mai tirato in ballo” la Società ospite perché ha sempre ritenuto che – fondamentalmente – ha vinto la partita con pieno merito.

CALCIO - Promozione - Il Real Sant'Agata consolida la fiducia a Vaccaro

  • Pubblicato in Calcio

SANT'AGATA DI ESARO - nota stampa - Il “rapporto di fiducia” tra il Real Sant’Agata ed il suo mister Lucio Vaccaro si consolida. Sebbene la squalifica fino al prossimo 3 dicembre – ritenuta ingiusta dalla Società del presidente Stefano Quintieri che sta preparando l’apposito ricorso – il sodalizio gialloblù ha ritenuto di confermare il tecnico che – a prescindere da altre eventuali sue decisioni – continuerà ad avere la stima di tutta la dirigenza, soprattutto perché mai - finora - ha contravvenuto a quelli che sono i principi della correttezza e della lealtà sportiva».

Proprio mister Vaccaro, pur reduce dai problemi di salute scaturiti dopo il 1° settembre, ha seguito la squadra sabato scorso a Rogliano pur dalla tribuna, avendo modo però di salutare prima della gara e con grande cordialità mister Tonino Aceto, trainer roglianese, “vero e proprio maestro di calcio”, ma soprattutto persona degnissima per quanto ha dimostrato nella sua onorata carriera calcistica. Alla fine dei 90’ di gioco, lo stesso mister Vaccaro si è complimentato con tutti i ragazzi per il successo ottenuto e soprattutto con il suo secondo Vincenzo Cataldi, che l’ha sostituito con grandi capacità tecnico-tattiche. Ha avuto, però, parole di elogio anche per i giocatori di Aceto che sicuramente faranno un campionato degno del blasone del calcio roglianese.
A tale proposito, l’intera Società del Real Sant’Agata, a cominciare dal presidente Quintieri (pur assente), accompagnata in campo dal vice presidente vicario Raffaele Vaccaro, vuole esternare – con la presente nota – «il più vivo compiacimento alla Società della Nuova Rogliano guidata da una donna, la presidente Teresa Cicirelli, che ha dimostrato grande accoglienza, correttezza sportiva, fairplay e tutte quelle qualità che si addicono ad un moderno organismo sportivo». Il Real Sant’Agata ritiene che in tutti i campi della Promozione debba esserci il clima respirato a Rogliano, dove – a prescindere da chi ha vinto sul campo – ha prevalso soprattutto lo sport.   Alla luce dell’ambiente «così maturo trovato per affrontare una partita di calcio», il Real Sant’Agata non può che «ripromettersi d’accogliere la Nuova Rogliano allo stesso modo nella gara di ritorno», così come cercherà di fare con tutte le altre squadre. L’ultima chicca, infine, la vogliamo dedicare alla prossima partita, che si giocherà a Roggiano domenica 15 settembre alle ore 15:30, sul terreno dell’”Ernesto Termine”.  Sarà, infatti, un “derby” padre contro figlio, poiché Domenico Galeano, esperto trainer del Cassano Sybaris (sabato in tribuna a Rogliano), altri non è che il papà di Francesco Galeano, giocatore che sta degnamente indossando la casacca gialloblù in questo inizio di stagione. L’auspicio è quello che, anche stavolta, trionfi la correttezza sportiva a prescindere dal risultato che si avrà sul campo: è uno dei principi che il Real Sant’Agata vuole portare su tutti i campi di gioco.



Il presidente Mirarchi sarà premiato a Sant'Agata d'Esaro

SANT'AGATA DI ESARO - note stampa - La F.C.D. Real Sant’Agata, tramite il suo presidente Stefano Quintieri in rappresentanza dell’intero organigramma societario, avendo appreso che l’Amministrazione Comunale di Sant’Agata di Esaro conferirà – domani, martedì 6 agosto – il “Premio Facio” per la sezione “Amici di Sant’Agata”, al presidente della F.I.G.C. – L.N.D., dottor Saverio Mirarchi, esprime compiacimento al sindaco Luca Branda ed alla Commissione del Premio per aver prescelto la massima autorità istituzionale del Calcio Calabrese. 

CALCIO - Vaccaro miglior trainer della Prima categoria 2018-19

  • Pubblicato in Calcio

SANT'AGATA D'ESARO - nota stampa - È un periodo di grandi soddisfazioni per mister Lucio Vaccaro, decretato – tramite un sondaggio on line d’un sito web cosentino (cosenza.iamcalcio.it) – il miglior allenatore del girone A di Prima categoria 2018-19. Lo stesso trainer, che continuerà ad allenatore il Real Sant’Agata, panchina sulla quale siede dall’estate 2014, ha accolto con entusiasmo la notizia che i gialloblù sono una delle squadre (insieme al Monasterace) ad avere priorità per i tre ripescaggi del campionato di Promozione 2019-20. 

CALCIO - Ballottaggio per il miglior trainer Girone A di Prima categoria

  • Pubblicato in Calcio

COSENZA - Dopo un primo sondaggio per votare chi, tra i protagonisti del girone A di Prima Categoria, meritasse la palma di "migliore allenatore" secondo i lettori, il sito dedicato https://cosenza.iamcalcio.it  sta facendo votare per il ballottaggio: fino alle ore 23:59 di domenica 14 luglio e si può votare per definire il miglior allenatore del girone A di Prima Categoria della stagione 2018-19a. Al ballottaggio ci sono i due mister più votati al primo turno: Lucio Vaccaro del Real Sant'Agata e Roberto Mantuano del PraiaTortora, che si possono votare cliccando sul seguente link:

https://cosenza.iamcalcio.it/article/155133/ballottaggio-lucio-vaccaro-vs-roberto-mantuano.html

Ognuno può esprimere liberamente il proprio voto, augurando sportivamente in bocca al lupo ad entrambi,

ma per la nostra diretta conoscenza e perchè la compagine si trova nella Valle dell'Esaro... consigliamo di 

VOTARE E FAR VOTARE PER MISTER LUCIO VACCARO GRAZIE!!!

CALCIO - Stefano Quintieri è il nuovo presidente del Real Sant'Agata

  • Pubblicato in Calcio

SANT'AGATA D'ESARO - nota stampa - Stefano Quintieri è ufficialmente il nuovo Presidente della FCD Real Sant’Agata, società sportiva che ha già formalizzato l’iscrizione al campionato regionale di Promozione con relativa richiesta di ripescaggio. Quintieri, 47 anni, giovane imprenditore stabilitosi tra la Brianza e Milano, ha detto d’aver «accettato la carica di presidente e quindi di essere lusingato dei voti ottenuti nell’assemblea dei Soci soprattutto “per amore verso il suo paese natio”».

CALCIO - Prima categoria, il Real Sant’Agata protesta per alcune decisioni

  • Pubblicato in Calcio

S. AGATA D’ESARO - Quel ragionevole dubbio su un contatto sospetto in area tra Piemontese ed Argirò, al 26’ della ripresa del big match di domenica scorsa, che avrebbe meritato il rigore ma sul quale l’arbitro ha sorvolato, non è andato giù al capitano santagatese Andrea Cosentino (nel tondino rosso), che a fine partita – quando nulla si poteva ormai cambiare rispetto allo 0-0 – ha protestato nei confronti dell’arbitro. E ciò ha causato, purtroppo, una squalifica di ben tre giornate.

CALCIO - Prima categoria, il Real Sant’Agata protesta per alcune decisioni

  • Pubblicato in Calcio

S. AGATA D’ESARO - Quel ragionevole dubbio su un contatto sospetto in area tra Piemontese ed Argirò, al 26’ della ripresa del big match di domenica scorsa, che avrebbe meritato il rigore ma sul quale l’arbitro ha sorvolato, non è andato giù al capitano santagatese Andrea Cosentino (nel tondino rosso), che a fine partita – quando nulla si poteva ormai cambiare rispetto allo 0-0 – ha protestato nei confronti dell’arbitro. E ciò ha causato, purtroppo, una squalifica di ben tre giornate.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners