Il Centro anziani di San Lorenzo festeggia i primi 20anni di attività

Il Centro anziani di San Lorenzo festeggia i primi 20anni di attività

SAN LORENZO DEL VALLO - Vent'anni di attività. Un obiettivo importante e, per molti aspetti insperato, quello raggiunto dal locale Centro sociale anziani "Giuseppe Guida" e celebrato nella sala consiliare del Comune ubicata in un locale al piano terra del magnifico castello nel corso di un'assemblea generale degli iscritti svoltasi mercoledì 18 dicembre alle ore 16. Presente, per l'occasione, oltre al vicesindaco Nicola Piragine e all'assessore Maria Angelica Stamato, anche l'intero direttivo composto Serafino Provenzano (presidente), Cosimo Iantorno (segretario economo), Letizia Fiore, Lidia Bruni, Angelo Bosco, Luigi Lupinacci e Mario Diodati.

Gli stessi, non senza un pizzico di commozione, hanno voluto ricordare il direttivo che, il 25 novembre 1999, fondò il Centro sociale anziani: Giuseppe Guida (compianto ed indimenticabile presidente), Pasquale Verrino, Pietro Mustaro, Francesco Magnone, Vittorio Principe, Francesco Bresci e Paolo Pugliese. Prima di procedere con i classici auguri di buone festività e di fare il punto sugli eventi da organizzare (tombolate, giochi vari e biscotti per l'Epifania da vendere per la creazione di un fondo cassa da destinare anche ad una gita), il presidente Provenzano ha voluto premiare con una targa e con il conferimento della carica di Presidente Onorario tra gli applausi e l'emozione dei parenti, a nome di tutto il direttivo, Pasquale Grispino “per la sua presenza continua ed ininterrotta” nel Centro: dal 1999 ad oggi è sempre stato tesserato, incurante delle varie e diverse amministrazioni comunali succedutesi nel corso degli anni. Il Presidente Provenzano ha, inoltre, ringraziato pubblicamente il dottor Sergio Iantorno per aver letteralmente salvato la vita ad un socio dopo un malore nei locali della sede del Centro. Da parte sua, invece, il vicesindaco, oltre a garantire un aiuto dell'amministrazione comunale per la gita degli anziani, ha fatto il punto anche su alcune importanti novità. «Dai vari finanziamenti ottenuti nel corso degli ultimi mesi - ha illustrato Piragine - resterà nelle casse comunali, grazie ai ribassi di gara, oltre un milione di euro riutilizzabile per altri interventi. E una parte di questa somma sarà reinvestita nella ristrutturazione della sede del Centro sociale anziani (ampliamento e porticato in legno) e nella realizzazione di un campo di bocce». Lo stesso ha poi aggiunto: «Con quegli stessi fondi interverremo anche sulla sede del Consultorio familiare e, in accordo con la Curia arcivescovile, anche sull'ex Asilo parrocchiale. Le intenzioni, la volontà e la determinazione ci sono sempre state, ma adesso ci sono finalmente anche i soldi necessari. La speranza, ovviamente, è di iniziare al più presto tutti questi lavori che andranno ad aggiungersi agli imminenti interventi sulla rete idrica, ai lavori di ristrutturazione del castello, alla realizzazione di un anfiteatro alle spalle del maniero stesso e alla ristrutturazione della sede municipale già in corso».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners