fbpx

San Donato, protesta per carenza idrica in località Ficara

Un panorama del borgo sandonatese Un panorama del borgo sandonatese

SAN DONATO DI NINEA - È oltre un mese che in località Ficara, zona rurale sandonatese, non c’è una fornitura necessaria all’approvvigionamento idrico dei residenti. E tutto ciò avviene sebbene ci sia la chiusura notturna del serbatoio d’accumulo.

Da qui le lamentele dei cittadini che hanno investito del problema il sindaco Jim Di Giorno, il quale ha scritto ai vertici di Sorical per un incontro urgente altrimenti la protesta sarà molto eclatante. «Nella località Ficara di questo Comune – scrive Di Giorno – alimentata dal serbatoio denominato “Ficara I” gestito da Sorical, si verifica una carenza idrica già dalle prime ore della giornata. Il Comune ha predisposto la chiusura controllata della fornitura in ore notturne ed ha proceduto al controllo d’eventuali perdite idriche tramite una ditta specializzata». Dal controllo non sono state riscontrate gravi anomalie sulla rete interna. Stranamente, però «pur avendo richiesto ed ottenuto un aumento di fornitura idrica – denota ancora il sindaco – si è reso necessario continuare con la chiusura notturna riscontrando comunque una carenza idrica stavolta nelle prime ore pomeridiane. In conseguenza di ciò, si sollecita un ulteriore intervento mirato alla risoluzione del problema, chiedendo la fornitura della lettura dei contatori idrici di tutti i serbatoi Sorical presenti sul territorio comunale nel periodo appena trascorso luglio – settembre».

 

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners