fbpx

San Marco, raccolta di firme per riattivare l’ex ospedale

L'ex ospedale Pasteur L'ex ospedale Pasteur

SAN MARCO ARGENTANO - Non ci sono solo gli appelli istituzionali del sindaco Virginia Mariotti, indirizzati al presidente Conte ed al Ministro Speranza per “riattivare” l’ex ospedale Pasteur. È di queste ore, infatti, la notizia di una “petizione popolare dei cittadini della Valle dell’Esaro” preoccupati per la mancanza di servizi della sanità territoriale.

«Il nostro comprensorio – scrivono i firmatari al Prefetto di Cosenza Cinzia Guercio ma anche al sindaco Mariotti – ha un bacino d'utenza molto ampio (circa 50mila utenti nei sedici comuni che vi fanno parte) e da molti anni i vari servizi, ospedalieri e territoriali, sono stati trascurati e abbandonati a loro stessi dalla scelleratezza con la quale, negli ultimi anni, è stata trattata la sanità calabrese. I continui tagli al settore sanitario – proseguono gli scriventi – hanno portato intanto alla chiusura di diverse strutture ospedaliere vitali nella gestione sanitaria del territorio. In quelle poche strutture rimaste, la mancanza di personale infermieristico e medico adeguato e preparato alle necessità, unito alla povertà di strumenti a loro disposizione e amplificata in questo periodo di pandemia, è rimasto disatteso il diritto alla salute d’ogni cittadino sebbene sia più che mai centrale nella vita di ciascuno». Uno dei tanti esempi della disastrosa situazione sanitaria calabrese è l'ex ospedale di San Marco Argentano mai totalmente operativo, e che adesso ha visto la mancanza di alcuni servizi ambulatoriali e con il Pronto soccorso H24 che è stato “declassato” a semplice Punto di Primo intervento. La famosa “Casa della salute” non è stata mai resa operativa anche se sono stati stanziati svariati milioni di euro. Il Governo – conclude la protesta popolare – non può e non deve dimenticarsi di noi. Abbiamo già fatto conoscere le nostre problematiche al Presidente del Consiglio Conte e finanche al Presidente della Repubblica, Mattarella senza però ricevere alcuna risposta. Ora ci rivogliamo al Signor Prefetto oltre che al sindaco di San Marco, al fine di esporre le nostre richieste e problematiche con l’auspicio che le stesse possano essere ascoltate in quanto la salute dei cittadini calabresi non può essere ignorata». Seguono le firme autografe.

 

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners