fbpx

Due persone denunciate per simulazione di reato, ricettazione e appropriazione indebita

Due persone denunciate per simulazione di reato, ricettazione e appropriazione indebita

RENDE – (Comunicato stampa) Nella mattinata del 13 novembre 2016, in Rende (CS), i militari dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Rende, deferivano in stato di libertà, un 52enne di Montalto Uffugo e un 46enne di Cosenza per il reato di “Simulazione di Reato”, “Ricettazione” e “Appropriazione Indebita Aggravata”.

I militari operanti, a seguito di denuncia per rapina aggravata presentata dal 52enne nella mattinata dell’11 novembre 2016 (nell’occasione l’uomo si presentava in caserma con i vestiti sporchi di fango raccontando ai militari di esser stato rapinato da due uomini armati di pistola i quali dapprima lo avevano costretto a salire su un’autovettura e successivamente, al fine di rubargli il furgone su cui trasportava derrate alimentari, lo avevano abbandonato in mezzo ad una campagna nel territorio del comune di Acri) accertavano, a seguito di immediate attività d’indagine, alcune incongruenze. Convocata nuovamente la presunta vittima in caserma, e messo di fronte alle evidenze, l’uomo confessava di non aver subito alcuna rapina e di essersi indebitamente appropriato delle derrate alimentari della società per cui lavorava sita in Rende (CS), per poi rivenderle al complice e dividere con lui il ricavato della successiva vendita.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners