Valle del Crati. Piccoli e grandi gesti di solidarietà in tempo di Covid-19

Valle del Crati. Piccoli e grandi gesti di solidarietà in tempo di Covid-19

LUZZI - Tra piccoli e grandi gesti, l'impegno di solidarietà da parte di tante persone è realtà anche nei paesi della Valle del Crati. A Luzzi prosegue il servizio speciale di assistenza domiciliare predisposto dal Comune per far fronte alle esigenze e necessità anziani, dei disabili, dei soggetti con particolari patologie e delle persone che vivono da sole. 

Coinvolti pure i volontari della "Life Soccorso Luzzi” nel supporto operativo domiciliare ai soggetti posti in quarantena, assistenza medica domiciliare, approvvigionamento e consegna domiciliare di farmaci e beni di prima necessità. Ciò grazie alla Leasys S.p.a che, in collaborazione con FCA e ANPAS Nazionale, ha concesso in comodato d'uso gratuito alla Pubblica Assistenza luzzese un autoveicolo nuovo per le attività connesse all'emergenza Covid-19.Un’altra donazione è arrivata a “Palazzo Vivacqua”. Al sindaco Federico l’Oxford College Mita di Luzzi ha consegnato 50 mascherine certificate per gli operatori comunali della raccolta dei rifiuti, i volontari della Prociv e la Polizia Municipale. In campo anche la Pro Loco “La Terra dei Lucij, il Centro di Aggregazione Giovanile “F.M. Greco” e la Scuola dell'Infanzia Paritaria “Sant'Antonio”. Per fronteggiare la crisi sanitaria hanno attivato una raccolta di generi alimentari presso alcuni supermercati del paese. “Carrello solidale” è l’iniziativa partita ieri a Sartano di Torano Castello a cura della Caritas parrocchiale. Ognuno potrà lasciare il proprio sostegno nei carrelli dei negozi di alimentari della frazione. Si mobilita anche Cerzeto dove l’amministrazione del sindaco Giuseppe Rizzo ha avviato una raccolta di fondi per l’acquisto di una pompa infusione volumetrica da donare all’ospedale dell’Annunziata ed un’altra di alimentari e generi di prima necessità per le famiglie disagiate, nel frattempo che siano erogati i buoni spesa del Governo. A S. Benedetto Ullano l’esecutivo della sindaca Rosaria Capparelli ha attivato il servizio di assistenza per le persone anziane; c’è poi l’iniziativa dello Sprar per i ragazzi e quella del distretto socio assistenziale di ascolto e supporto alle persone in difficoltà. La capogruppo di opposizione Rossella Blandi ha chiesto l’istituzione di un fondo di solidarietà sociale finanziato con le indennità di carica del sindaco e di tutti i consiglieri comunali.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners