fbpx

Connubio "sociale" tra la Fondazione Lanzino e Arco

Stella, Lanzino e Provenzano Stella, Lanzino e Provenzano

ROGGIANO GRAVINA - La Fondazione Lanzino e l’Arco (Associazione ri-uniti Calabria Oncologia) sono due entità associative che si occupano dell’universo femminile. Sono nate entrambe per “reclamare” l’interesse della società verso due mali della nostra quotidianità: la violenza sulle donne e quel male oscuro che spesso le colpisce.

Certo, la prima esiste da molti anni ed è nata anche per ribellarsi anche ad una morte assurda come quella di Roberta che non ha trovato purtroppo dei colpevoli; la seconda esiste da poco ma è entrata nel cuore di tanti per la vicinanza che manifesta specie alle donne come Emilia, consorte mancata per un male incurabile. Ci sono allora sentimenti “univoci di vicinanza e solidarietà” che hanno fatto incontrare Franco Lanzino e Francesco Provenzano, che nell’incontro svolto nella sede di via De Chirico a Rende, si sono ripromessi di proseguire nella collaborazione anche nel nome di quella “sofferenza” provata tramite molteplici esperienze e che ha bisogno sempre di essere rammentata all’opinione pubblica. Insieme al socio aderente di Arco, Franco Stella, la Onlus che si occupa di prevenzione di malattie oncologiche, in collegamento anche con il GOM di Reggio Calabria, oltre a visitare i locali della Fondazione ha omaggiato la stessa portando in dono diverse mascherine e disinfettanti spray. Il cordiale incontro, in sostanza, ha stabilito un nuovo ed importante contatto, che sicuramente consentirà ad entrambe d’avvalersi d’una proficua cooperazione verso quelli che sono i principi che legano i sodalizi specie per combattere le angosce del mondo rosa.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners