fbpx

Cerzeto, la minoranza protesta per un tratto di strada

CERZETO - «Non ce la facciamo più ad essere presi in giro!». È l’esclamazione con la quale Eduardo Sarro (capogruppo), Eugenio Candreva e Carmine Dolce, componenti di “Uniti per il Rinnovamento” informano la cittadinanza d’aver inviato una richiesta agli enti e alle istituzioni competenti.

Bisignano, da domani in funzione l'atteso semaforo all’incrocio di Sellitte

BISIGNANO - Entra in funzione domani mattina, a partire dalle ore 10, il nuovo impianto semaforico installato all’incrocio di contrada Sellitte, a Bisignano. A darne notizia è l’amministrazione comunale della città di Sant’Umile. Il semaforo all’incrocio che sorge sulla intersezione tra la strada provinciale 234 e la strada comunale che dal ponte sul Crati porta alla strada provinciale 239, si è reso necessario a causa dei frequenti incidenti stradali di cui l’arteria è teatro. Diversi, purtroppo, anche i sinistri mortali.

Scuole in Provincia, Iacucci invita i sindaci alla chiusura per quindici giorni

COSENZA – È partita dal direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp, dottor Mario Marino, una proposta sospensione dell’attività didattica in presenza delle scuole dell’infanzia, primaria e prime classi della scuola secondaria di 1° grado. La missiva è stata indirizzata al Direttore del Dipartimento Tutela della salute Regione Calabria; al Delegato Soggetto attuatore Covid-19 della Regione Calabria, al Sindaco di Cosenza, al Presidente della Provincia e per conoscenza al Prefetto di Cosenza ed al Commissario Straordinario dell’ASP cosentina. La comunicazione del dottor Marino è stata ripresa dal Presidente della Provincia, Franco Iacucci che ha scritto ai primi cittadini della nostra provincia.

Mottafollone, provinciale 263 ai limiti di percorribilità

MOTTAFOLLONE - La provinciale 263, nel tratto che porta dal bivio di San Sosti alla Scivolenta di Sant’Agata d’Esaro, è ai limiti della percorribilità. Anzi, per dirla tutta, nella parte che attraversa il territorio di Mottafollone, fra le zone di Gadurso e Gadursello, l’arteria è davvero pericolosa specie per chi la percorre quotidianamente.

Punti ristoro nelle scuole. Corbelli (Diritti Civili):“Annullata la protesta, vinta una giusta battaglia”

COSENZA - “Vinta una giusta battaglia. I punti di ristoro nelle scuole superiori della provincia di Cosenza, possono riaprire. Il Presidente della Provincia, Franco Iacucci, con una lettera recapitata questa mattina a tutti i Dirigenti Scolastici comunica agli stessi che valutate le condizioni di sicurezza , possono, di loro iniziativa, autorizzare la ripresa di queste attività commerciali, nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid”.

Malvito, da domani chiusa parte della Provinciale 116

MALVITO - A seguito dell’Ordinanza prot. n° 29630 del 17 settembre scorso, la PROVINCIA di COSENZA Settore Viabilità - Servizio Tecnico N° 2, ha disposto la chiusura dal traffico veicolare della Strada Provinciale numero 116 (Malvito — Ponte Rosa), dal domani 21 settembre e fino ad ultimazione lavori nel tratto compreso tra il km. 6+550 ed il km. 6+800 per l'esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria per sistemazione dei cedimenti stradali.

Attraversamenti negati a Firmo, il rammarico di Ricetta

FIRMO – Il diniego dei giorni scorsi giunto dalla Provincia di Cosenza, sull'installazione dei passaggi pedonali rialzati sul Corso “Piano dello Schiavo” nel comune di Firmo non è piaciuto al vicesindaco e assessore alla viabilità Santo Ricetta.
«Come Amministrazione comunale -commenta Ricetta- siamo rammaricati per quanto deciso dalla Provincia e ciò soprattutto perché riteniamo valide le ragioni espresse nella delibera del 21 novembre 2018, con la quale è stato formulato l'atto di indirizzo al Responsabile del servizio il quale ha successivamente inoltrato l'istanza di autorizzazione». È lo stesso Ricetta a spiegare: «Non condividiamo la motivazione sottesa al provvedimento provinciale secondo il quale "tali opere sarebbero esse stesse fonte di pericolo per la circolazione stradale e la pubblica sicurezza" e ciò in quanto l'Ente provinciale non ha tenuto conto di due fattori importanti ed imprescindibili.

La strada provinciale 126 è pericolosa

SAN SOSTI - «La strada Provinciale 126, che attraversa i comuni di Mottafollone e San Sosti arrivando fino alla località Fravitta, è in condizioni d’abbandono, degrado e pericolosità». La denuncia arriva da Michele Iannello, ex amministratore del Comune sansostese e primo dei non eletti alle recenti elezioni del 2017 nella lista “San Sosti nel Cuore”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners