Furto alla struttura Asp di Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - I furti nella cittadina arbëreshe tornano a far parlare di sé. Nei giorni scorsi, infatti, ad essere interessata dal fenomeno è stata la struttura della locale azienda sanitaria provinciale che ha subito una intrusione notturna, presumibilmente nella notte fra sabato e domenica scorsa. Ad accorgersi del misfatto alcuni operatori che domenica mattina si trovavano all'interno della struttura e che hanno dato l'allarme. Gli uffici erano stati messi sotto sopra e dalle casse mancavano oltre 500€, questi presumibilmente proventi dei ticket dell'attività aziendale.

Arrestato 49enne per furto di inerti

ROSSANO - È stato colto in flagranza di reato mentre la scorsa notte prelevava materiale dal fiume Trionto nel Comune di Calopezzati. Per tale reato i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano, coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Scala Coeli e del NORM della Compagnia Carabinieri di Rossano, hanno tratto in arresto, G.M. di anni 49. L’uomo, originario di Crosia, è stato sorpreso durante la notte mentre prelevava con l’ausilio di una pala meccanica dal greto del Torrente Trionto inerti.

Rubati i fiori nelle cappelle del cimitero sammarchese

SAN MARCO ARGENTANO - nota stampa - Incredibile furto al cimitero cittadino. A tale proposito, sono state deferite due persone del luogo alla Procura della Repubblica di Cosenza per il reato di "furto di fiori" perpetrato all’interno del cimitero comunale sito in via Dante Alighieri. 

Ladri in azione a Torano. Preso di mira un negozio di ottica

TORANO CASTELLO – Negozio di occhiali ripulito dai ladri. E’ accaduto a Torano Scalo. Ignoti si sono introdotti l’altro ieri notte all’interno della “F.R. Ottica” di Via Nazionale, a poche centinaia di metri dallo svincolo dell’A2 del Mediterraneo. I malviventi sono entrati all’interno del negozio dopo aver forzato la porta d’ingresso. Non sarebbe stata forzata, invece, la serratura della saracinesca che, verosimilmente, avrebbero aperto con delle  chiavi solitamente usate per mettere a segno furti  e che non lasciano segni di effrazione.

Sorvegliato speciale svaligia negozio di abbigliamento a Corigliano. Arrestato

CORIGLIANO CALABRO – Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto, dopo serrate indagini protrattesi per tutta la giornata, un ragazzo coriglianese per furto aggravato e violazione della misura della sorveglianza speciale con obblighi.
In particolare nella notte di ieri, in Via Fontanelle, zona semicentrale dello scalo di Corigliano Calabro, era stato perpetrato un furto presso un famoso negozio di abbigliamento: un soggetto, verosimilmente con l’appoggio di altri correi, aveva dapprima forzato la porta vetrata d’ingresso del negozio mediante un piede di porco ed infine aveva aperto la stessa dopo aver sferrato diversi calci. Una volta all’interno dell’esercizio commerciale l’uomo si era accanito da subito sul registratore di cassa, prelevando dallo stesso tutti i soldi contanti lasciati dai titolari: una somma di circa 400 euro. Quindi ottenuto il bottino scappava per le vie limitrofe facendo perdere le proprie tracce.

Rubati sottovasi in rame nel cimitero di Firmo

FIRMO – Dopo l'incendio all'isola ecologica, avvenuto lo scorso mese di luglio, la comunità di Firmo è nuovamente messa alla prova dall'azione di balordi che, senza ritegno, si sono introdotti nel cimitero comunale, normalmente aperto nelle ore diurne per consentire ai cittadini la visita ai propri cari, e hanno fatto razzia di sotto vasi in rame (in alcuni casi pare che i ladri abbiamo preso il sottovaso rimettendo i fiori a posto). Oggi, dunque, l'amministrazione comunale di Firmo, guidata dal sindaco Gennarino Russo, torna a fare i conti con le azioni di malfattori senza scrupoli.

Sventato furto in una tabaccheria di Luzzi

LUZZI - Un tentato furto in tabaccheria sventato a Luzzi nel primissimo pomeriggio di lunedì. Due malviventi, infatti, hanno preso di mira la Tabaccheria-Ricevitoria “Gardi” di via Roma, nel centro storico della cittadina luzzese, approfittando dell’orario di chiusura dell’esercizio. 

Furto in azienda a Fagnano, arrestato 39enne coriglianese

FAGNANO CASTELLO – (Comunicato stampa) I carabinieri della stazione di Fagnano Castello, unitamente a personale del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Marco Argentano, hanno tratto in arresto Arturi Giovanni, 39 anni, coriglianese, noto alle forze dell’ordine, con pregiudizi di polizia in materia di reati contro il patrimonio. L’attività di indagine è stata avviata a seguito di un furto, avvenuto qualche giorno prima all’interno di una cooperativa agricola ubicata nel territorio di Fagnano Castello, dove erano state asportate, tra le altre cose, una cucitrice elettrica industriale per sacchi per castagne, n.3 pc, nonché alcuni pezzi di un’autovettura d’epoca presente nel piazzale dell’azienda.

Truffa alle Poste di Spezzano Albanese. Rubati da un conto circa 120mila euro

SPEZZANO ALBANESE – Scoperta truffa alle Poste di Spezzano Albanese. Nei giorni scorsi, infatti, un inconsapevole correntista è stato derubato di una importante somma di denaro. Si tratterebbe di circa 120mila euro che sarebbero stati sottratti dal conto corrente del malcapitato attraverso uno stratagemma che ha i chiari contorni della truffa. Infatti, qualche giorno addietro, una persona si sarebbe presentata allo sportello con un documento presumibilmente falso dichiarando di voler ritirare tutti i soldi presenti sul conto. Operazione che viene eseguita dagli sportellisti e che viene chiusa senza nessuna difficoltà.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners