fbpx

Presunti “caporali”: revoca degli arresti e obbligo di dimora per due accusati

CASTROVILLARI – (comunicato stampa) Primo intervento del Tribunale della Libertà di Catanzaro sull’ordinanza custodiale emessa contro il caporalato. Come è noto a fine maggio 2020 è stata eseguita la corposa ordinanza custodiale emessa dal Gip del Tribunale di Castrovillari Dott. Luca Colitta su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari Dott. Flavio Serrachiani.

Atto di Affidamento a Maria e visita del vescovo ai comuni della Diocesi

ROSSANO - Proseguendo nel cammino di fede, preghiera e vicinanza, alle comunità e a tutti i fedeli, in questo terribile momento di difficoltà che scuote nel profondo i cuori di ciascuno, l’Arcidiocesi di Rossano Cariati si appresta a vivere la Settimana Santa, con l’auspicio che la Pasqua possa essere per tutti momento di rinascita interiore ed anche del vivere sociale.

La protezione civile di Rossano farà i check-in davanti l'ospedale

CORIGLIANO-ROSSANO - I volontari della Protezione Civile, in questo momento di emergenza inerente alla diffusione del Covid-19 (Coronavirus) su tutto il territorio nazionale, garantiranno un maggiore monitoraggio e controllo degli accessi all'Ospedale “Nicola Giannettasio” di Rossano. Non entra chi ha più di 37,5 di febbre. Si entra da soli e non in coppia. È quanto fa sapere l’Assessore alla Protezione Civile, Tatiana Novello, sottolineando che questa fase operativa è stata anticipata da un momento di formazione su come eseguire il check-in in piena sicurezza a cura dell’Azienda Sanitaria Ospedaliera (ASP).

Donazione di mascherine al Pronto Soccorso di Rossano

CORIGLIANO-ROSSANO - L'Associazione “Ad Maiora Calabria” di Rossano ha consegnato, nella giornata di domenica 15 marzo, un numero consistente di mascherine protettive al personale del Pronto Soccorso che opera, con grande impegno e tanta professionalità, nel nosocomio di Rossano. Le mascherine sono state consegnate all'Infermiere professionale Giannantonio Sapia per far fronte all'emergenza di questi giorni.

Inala solvente mentre lavora in lavanderia: salvato dai carabinieri

ROSSANO - Nel tardo pomeriggio di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Rossano, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno tratto in salvo un commerciante rossanese all’interno di una lavanderia ubicata nel centro cittadino.
I carabinieri, mentre svolgevano le attività di controllo del territorio volte alla prevenzione dei reati predatori commessi in particolare nei confronti degli esercenti, nel transitare da via Palermo di Corigliano Rossano, notavano che in un orario in cui normalmente le attività commerciali non sono aperte al pubblico, vi era una lavanderia lì ubicata con le luci accese all’interno e le porte serrate senza che alcuno fosse presente.

Arrestato 49enne per furto di inerti

ROSSANO - È stato colto in flagranza di reato mentre la scorsa notte prelevava materiale dal fiume Trionto nel Comune di Calopezzati. Per tale reato i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano, coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Scala Coeli e del NORM della Compagnia Carabinieri di Rossano, hanno tratto in arresto, G.M. di anni 49. L’uomo, originario di Crosia, è stato sorpreso durante la notte mentre prelevava con l’ausilio di una pala meccanica dal greto del Torrente Trionto inerti.

Bookshow del libro "Senza grazie" di Pino Sassano a Rossano

ROSSANO - Domenica 1 settembre 2019, ore 20:30, nel Palazzo san Bernardino di Rossano (CS), il Bookshow del libro di Pino Sassano, “Senza grazie”, Infinito ed., chiude la prima edizione del Premio Fotografico-Letterario “ITALO”.
Il “Bookshow” è un dispositivo spettacolare di presentazione dei libri in un linguaggio condiviso da più espressioni artistiche.
Ha l'obiettivo di stimolare suggestioni tipiche della lettura, avvicinando al piacere dei libri anche chi abitualmente non legge.

Operazione “Fangorn”: fermate quindici persone dai Carabinieri

CORIGLIANO ROSSANO - Alle prime luci di questa mattina è stata svolta una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza che ha portato all’esecuzione di un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, nei confronti di quindici soggetti, tra cui due donne, a vario titolo resisi responsabili di associazione per delinquere finalizzata al furto aggravato ed alla ricettazione di legname nonché, per alcuni di essi, di furti di autovetture utilizzate per il trasposto dello stesso.
Oltre al reato associativo, vengono contestati ad alcuni degli indagati i reati di estorsione, sia tentata sia consumata per diversi episodi, un tentato omicidio, una serie di furti in abitazione, danneggiamenti seguiti da incendio nonché riciclaggio.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners