"Progetto Comune": "Il Comune ricorra alla Suap anche per importi minimi se vuole essere trasparente" In evidenza

I consiglieri di "Progetto Comune" I consiglieri di "Progetto Comune"

SAN MARCO ARGENTANO – «Anche noi consiglieri del gruppo “Progetto Comune” abbiamo votato a favore dell’adesione del Comune di San Marco Argentano alla Stazione Unica Appaltante, convinti che sia uno strumento utile a favorire la trasparenza e in supporto degli uffici comunali per una migliore qualità delle procedure». Così scrivono i consiglieri di minoranza Antonio Lanzillotta, Glauca Cristofaro, Paolo Cristofaro, Annalia Incoronato, i quali aggiungono: «Abbiamo chiesto espressamente al sindaco Virginia Mariotti di farsi carico di un’azione di maggiore efficacia e cioè attivare la Stazione Unica Appaltante anche quando non richiesto espressamente dalla legge, cioè negli appalti di importo inferiore a 40mila euro.

Sappiamo bene, infatti, come già denunciato più volte in passato, che è negli affidamenti diretti che si annida il sospetto che possano essere favorite le ditte più vicine all’amministrazione comunale discriminando altri imprenditori del territorio. La sua risposta in consiglio è stata molto vaga, di fatto non ha preso un impegno alla trasparenza più assoluta come avevamo chiesto. Al termine della seduta consiliare abbiamo avanzato inoltre due interrogazioni.
La prima riguarda i lavori nell’istituto scolastico “U. Chimenti” che ospita la scuola primaria, in ritardo nella loro conclusione con notevoli disagi per gli alunni che sono da tempo allocati nei locali dell’ex tribunale, struttura che ospita il giudice di pace e che nei prossimi mesi dovrebbe ospitare pure gli uffici dell’Inps. Il sindaco ha confermato che la conclusione dei lavori non sarà brevissima e che gli alunni dunque non potranno tornare presto nelle loro aule.
La seconda interrogazione riguarda il divieto di transito sulla rampa di accesso a San Marco Argentano dalla Ss 283 delle Terme a seguito del maltempo che ha investito la Calabria ormai oltre due settimane fa, che sta arrecando notevole nocumento ai cittadini e alle attività commerciali. In questo caso il sindaco ha risposto che sarebbero stati effettuati sopralluoghi, in accordo con Anas, dal comandante della Polizia locale e dal responsabile dell’ufficio tecnico, e che un privato stava eseguendo i lavori prescritti. Auspichiamo che la situazione viaria possa essere ripristinata al più presto nella normalità».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners