Roggiano, la Onlus Arco compie oggi due anni di attività

Uno dei tanti eventi targati "A.R.C.O." Uno dei tanti eventi targati "A.R.C.O."

ROGGIANO GRAVINA - L’Arco, acronimo di Associazione ri-uniti Calabria oncologia, ma soprattutto Onlus sempre dalla parte degli «ammalati e dei loro familiari», compie due anni d’attività.

A tale proposito, stamani alle 10, nella sede di Piazza della Repubblica, è previsto il taglio d’una torta per il traguardo raggiunto, alla presenza del parroco don Andrea Caglianone, del primario del reparto d’oncologia dei Ri-uniti di Reggio Calabria, prof. Pierpaolo Correale, di alcuni sindaci del comprensorio Esaro – Tirreno e soprattutto di tanti cittadini. «In questo periodo – afferma in una nota il presidente Francesco Provenzano – abbiamo fatto tante cose. Una trentina i convegni svolti per dare “informazioni” sul cancro; la presentazione d’alcuni libri, ma soprattutto l’acquisto del brevetto d’un vaccino per i pazienti. Inoltre, c’è stata la partecipazione, insieme ad altre ventiquattro associazioni ad un progetto nazionale denominato “La salute, un bene da difendere un diritto da promuovere”, che ha svolto due iniziative con le scuole di Roggiano e Sant’Agata d’Esaro, effettuando circa trecento mammografie gratuite, screening sulla prostata e sul rilevamento del sangue occulto. Infine, c’è stato il sostegno a pazienti che non potevano recarsi negli - ospedali per la chemio e si sta promovendo - con il comune di Roggiano Gravina - l’apertura dello sportello amianto insieme all’Ona (Osservatorio nazionale amianto) di Cosenza ed altre iniziative.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners