Sospetto caso Covid per un cittadino di San Lorenzo In evidenza

  • Il Sindaco: "Aspettiamo le conferme e manteniamo la calma"
Vincenzo Rimoli Vincenzo Rimoli

SAN LORENZO DEL VALLO – Sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di San Lorenzo del Vallo, il sindaco Vincenzo Rimoli ha comunicato un caso di positività al Covid-19 di un cittadino sanlorenzano. I fatti, seppur ancora in fase di conferma definitiva e di accertamenti approfonditi, sarebbero legati ad una persona che attualmente si trova ricoverata in una struttura ospedaliera fuori regione. A dare comunicazione al sindaco è stato il Dipartimento di Prevenzione U.O.C. Igiene e Sanità Pubblica dell'Asp che ha acquisito ad ora solo i dati del primo tampone effettuato al paziente appena arrivato nella struttura sanitaria fuori regione.

Stando ad alcune indiscrezioni, la persona sarebbe stata ricoverata già in ospedale a Castrovillari, ma a quanto pare qui non avrebbe manifestato sintomi. Il primo cittadino, comunque, appena appresa la notizia, ha immediatamente espresso telefonicamente al concittadino e ai suoi familiari tutta la propri affettuosa vicinanza e tutta la solidarietà della comunità Sanlorenzana, oltre a cercare di stabilire con urgenza, unitamente al Dipartimento prevenzione, eventuali rapporti avuti con familiari o altre persone per prendere le dovute precauzioni del caso.
Stando ai protocolli sanitari attivati in questi casi, dopo l'esito del primo tampone risultato positivo, che dovrebbe essere stato effettuato ieri, si procede con nuovi tamponi per le conferme. «In attesa di conoscere gli esiti dei successivi tamponi -scrive Rimoli-, invito la cittadinanza ad affrontare questa ennesima prova senza lasciarsi prendere dal panico, ma osservando con fiducia le direttive e le regole di distanziamento sociale.
Con il presente, inoltre, senza voler creare inutili e ingiustificati allarmismi, ritengo opportuno e assolutamente fondamentale non abbassare la guardia, ma rispettare le regole di distanziamento sociale, utilizzare le mascherine nei luoghi chiusi aperti al pubblico e all'aperto, quando non è possibile osservare la distanza di sicurezza, munirsi di mascherina e lavarsi spesso le mani utilizzando anche gel igienizzanti.
Come sempre, confido nel vostro senso di responsabilità».
Pertanto, in attesa degli esiti degli altri tamponi, sono state emesse alcune ordinanze di quarantena e nella giornata di domani dovrebbero essere fatti anche i tamponi alle persone eventualmente entrate in contatto con il sospetto positivo.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners