fbpx

Fagnano, «nessun progetto di taglio di bosco comunale servirà per fare soltanto cassa»

Fagnano, un bosco nel territorio Fagnano, un bosco nel territorio

FAGNANO CASTELLO - «Nessun progetto di taglio di bosco comunale servirà per fare soltanto cassa». È questa la replica del sindaco Giulio Tarsitano ad un consigliere comunale di minoranza che «da quale giorno sui social – denota il primo cittadino – cerca di creare tensioni ed allarme facendo credere alla popolazione che questa Amministrazione Comunale abbia approvato il progetto per il taglio di un bosco alla località Pietra Bianca-Serra Cavallo solo per motivi economici».

Intanto – chiariscono da Palazzo di Città – «sulla natura e sulle ragioni tecniche del taglio scriverà l'Assessore delegato Oreste Amendola. Al momento ci preme sottolineare che la vendita del bosco consente entrate patrimoniali che vengono incamerate al titolo 4 del bilancio, destinate a coprire spese patrimoniali, cioè acquisti di beni durevoli nell'interesse della comunità, quali beni immobili, mezzi meccanici, arredi, ecc. Quindi si tratta di una riconversione di entrate in uscite che si chiamano “spese patrimoniali” Le stesse, infatti, «non possono essere destinate al pagamento di servizi, quindi, di debiti come superficialmente il consigliere comunale ha riportato. Se abbiamo la fortuna di avere un patrimonio boschivo, a differenza di altri comuni, che ci consente di venderne il taglio, al fine di migliorarlo, rigenerarlo, ecc. è giusto che l'ente proprietario possa crescere socialmente ed economicamente acquistando beni nell'interesse della comunità». Pertanto «a quelle persone che intervengono sull'argomento, prima di esercitare il loro legittimo diritto di critica, consigliamo di informarsi meglio su quello che stiamo facendo, anche recandosi presso gli uffici comunali per consultare il progetto di taglio e non sposare assurde tesi di chi non ha alcuna cognizione del problema». All'esito delle informazioni assunte ognuno autonomamente esprimerà il suo giudizio. «Siamo convinti – conclude la nota del Municipio fagnanese – che quello che stiamo facendo tutela l'ambiente, migliora il patrimonio boschivo, ne accresce le sue potenzialità future e soprattutto è nel pieno rispetto della normativa regionale che disciplina la materia, per come riportato nella deliberazione della Giunta Municipale 22 del 15 giugno scorso avente ad oggetto "Approvazione di progetto esecutivo per rimodulazione dell'intervento di miglioramento forestale in fustaia mista a prevalenza di latifoglie da realizzarsi in località Pietra Bianca-Serra Cavallo in agro del Comune di Fagnano Castello».

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners