fbpx

San Marco, orari e norme per la proroga dell'emergenza sanitaria

Il municipio sammarchese Il municipio sammarchese

SAN MARCO ARGENTANO – Adeguati gli orari di apertura e chiusura e le norme per bar, ristoranti, agriturismi, rosticcerie, pizzerie e similari, anche in base al periodo d’emergenza sanitaria ancora in atto. 

L’ha deciso il sindaco Virginia Mariotti con propria ordinanza, tendente a limitare l’apertura notturna al massimo fino alle ore 3 del mattino successivo. Il provvedimento, che andrà in vigore sabato 1° agosto, cesserà la sua efficacia il prossimo 15 ottobre 2020, data in cui terminerà, salvo proroga, lo stato di emergenza dichiarato del Consiglio dei Ministri. Con l’ordinanza n. 102, in pratica, il primo cittadino del borgo normanno ha richiamato tutte le precedenti disposizioni emanate dalle Autorità governative e regionali inerenti le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Gli esercizi che effettuano somministrazione di alimenti e bevande possono svolgere – da qualche anno – la propria attività senza alcun vincolo di orario e senza l'obbligo di chiusura domenicale e festiva, anche nel caso in cui le Regioni e i Comuni non abbiano provveduto ad adeguare le proprie disposizioni legislativo, ma la disposizione andava fatta per adeguarsi alle normative anti-contagio che prevedono a riguardo il rispetto del distanziamento sociale; l'obbligo dell'uso della mascherina; il divieto di assembramento di persone nei luoghi pubblici o aperti al pubblico. L’Ordinanza è stata trasmessa per opportuna conoscenza al Prefetto di Cosenza; al Presidente della Regione Calabria; al Comando Stazione Carabinieri di San Marco Argentano; al Comando della Polizia locale. L'inosservanza a quanto stabilito nella stessa comporta l'irrogazione della sanzione prevista dalle normative vigenti.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners