fbpx

Sant’Agata d’Esaro, in corso test sierologici di prevenzione

La locandina per l'effettuazione dei test La locandina per l'effettuazione dei test

S. AGATA D’ESARO - In collaborazione con l’Arco (Associazione ri-uniti Calabria oncologia) guidata da Francesco Provenzano, nella giornata di lunedì 19 sono stati effettuati ben 98 test sierologici.

Alcuni sono risultati positivi e dovranno restare in isolamento fiduciario presso la propria abitazione come stabilito con apposita ordinanza, in attesa d’effettuare il tampone molecolare, che – va ricordato – è l’unico ad accertare l’eventuale positività al Covid-19. «Non c’è da allarmarsi – sostengono dal Comune – in quanto è un’iniziativa importante, che abbiamo sposato nell’ottica della prevenzione». Al momento, comunque, l'effettuazione dei test è stata sospesa a seguito di alcune segnalazioni pervenute sull'utilizzo del locale comunale attiguo alla Guardia Medica, sebbene siano state rispettate tutte le misure di sicurezza previste, dall’areazione all’immediata igienizzazione, come previsto dalla normativa. Per superare la problematica, quindi, il parroco don Valerio Orefice, con assoluta sensibilità e collaborazione, ha messo a disposizione un locale del Convento di San Francesco (ingresso lato posteriore) dove nei prossimi giorni, grazie a Francesco Guaglianone, Vincenzo Barbieri e Miriam Gaeta, ripartirà pur in modo scaglionato lo screening, dandone dovuta e opportuna comunicazione. In attesa viene rinnovato a tutti «l'invito ad essere prudenti e responsabili, ad osservare le regole di distanziamento e d’igiene e indossare la mascherina». 

 

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners