fbpx

San Marco, sarà riqualificato lo stadio comunale

Lo stadio Spadafora com'è adesso Lo stadio Spadafora com'è adesso

SAN MARCO ARGENTANO - Il progetto presentato alla Regione Calabria dal Comune per la realizzazione d’interventi di adeguamento alla normativa vigente del campo sportivo “Alfonso Spadafora” è stato accolto. Così lo storico stadio sammarchese godrà di contributi regionali «finalizzati alla realizzazione e riqualificazione d’impianti sportivi». Con decreto n. 13131 del 10 dicembre scorso, è stata resa pubblica la presa d’atto degli esiti della commissione di valutazione e San Marco figura nella graduatoria delle istanze ammesse.

«Nelson Mandela affermava che “lo sport ha il potere di cambiare il mondo – ha commentato Piergiuseppe Lombardi, assessore allo sport – suscitare emozioni, ricongiungere le persone come poche altre cose, risvegliare la speranza dove prima c’era solo disperazione”». Bene, «la scelta d’aderire al bando regionale è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, ben consapevole dell’importanza dello sport, uno dei pilastri per una vita sana a qualsiasi età e con un’altissima funzione sociale ed educativa. Esprimo, pertanto, grande gioia per il raggiungimento di questo importante traguardo che qualifica la città di San Marco». «Saluto con vivo compiacimento il raggiungimento di questo ulteriore, significativo obiettivo programmatico – ha aggiunto il sindaco Virginia Mariotti – un altro tassello che s’aggiunge all’opera d’adeguamento degli immobili comunali dopo i copiosi finanziamenti per la messa in sicurezza di edifici scolastici, dell’ex Liceo classico, dell’immobile ex Sezione staccata del Tribunale. È arrivato finalmente il momento di valorizzare anche il campo sportivo “Spadafora”, che appartiene alla nostra storia ed è caro a generazioni di sammarchesi. Saremo in grado di consegnare alla comunità un impianto sportivo efficiente e adeguato, un campo di calcio di cui potersi sentire finalmente orgogliosi». Il progetto definitivo prevede il rifacimento di: rettangolo di gioco; messa in opera del manto erboso sintetico; sistemazione di spogliatoi e tribune, illuminazione mediante apposite torri per un importo di circa 430mila euro (172mila euro di finanziamento e ed oltre 258mila a carico del Comune, che dovrà contrarre un mutuo). Il tutto andrà a beneficio di quanti vi giocheranno, compresa la nuova società dell’Audace che solo per il problema Covid non ha potuto iniziare il campionato di 3^ categoria.

 

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners