«La giustizia trionfa ancora a San Marco Argentano» In evidenza

  • Dopo la decisione del Tar Calabria, questo il commento del gruppo "Forza San Marco"
San Marco, il gruppo di minoranza con il sindaco Mariotti San Marco, il gruppo di minoranza con il sindaco Mariotti

SAN MARCO ARGENTANO - nota stampa - Il Tribunale Amministrativo di Catanzaro ha respinto, ancora una volta, il ricorso di “Progetto Comune” intentato nei nostri confronti, i quali hanno continuato ad insinuare dei presunti illeciti nelle operazioni di presentazione della nostra lista. Vogliamo ricordare che gli amici di “Progetto Comune”, dallo scorso 26 aprile, hanno ben presentato 5 (cinque) tra esposti e ricorsi, tutti respinti e bocciati, tre dei quali contro la nostra compagine politica di “Forza San Marco”.

Il Tar Calabria, nel rigettare il ricorso di “Progetto Comune" ha deliberato che «Le spese, liquidate in dispositivo, seguono la soccombenza, con conseguente condanna di parte ricorrente alla refusione nei confronti delle controparti.» Inoltre «condanna parte ricorrente al pagamento di euro 2.000,00 a favore Comune di San Marco Argentano e di euro 2.000,00 in favore dei contro-interessati in solido». Non faremo “NESSUN COMMENTO”, NON È DA NOI, ma siamo orgogliosi, qualora ce ne fosse ancora bisogno di ribadire che la lista FORZA SAN MARCO siede tra i banchi del Consiglio Comunale di San Marco Argentano, avendo rispettato tutte le procedure previste dalla legge! L’ha fatto con grande rispetto delle istituzioni e con la massima trasparenza. Ringraziamo gli avvocati Alessandra Morcavallo e Sergio Scaglione che hanno saputo esporre - con dovizia - la verità sulla vicenda, e – ovviamente – anche gli amici della lista “Popolari e Democratici” tirati anche loro in ballo, pur indirettamente, dentro a questa vicenda. Un pensiero particolare, permettetecelo, va infine ai dipendenti dell’Ufficio Elettorale del Comune di San Marco Argentano: persone preparate, integerrime, impeccabili lavoratori e dotati di grande senso del dovere. Non vogliamo più passare tutto ciò che abbiamo passato in questi cinque mesi, non vogliamo più perdere tempo a difenderci legalmente da attacchi ingiusti, ora vogliamo lavorare e svolgere il compito che i nostri cittadini ci hanno affidato, con la responsabilità e la lealtà che ci ha sempre contraddistinto!». Fin qui, i consiglieri di minoranza del Gruppo "Forza San Marco". La notizia, che ha visto la prima sezione del Tar della Calabria scrivere la parola “fine” sull’ennesimo ricorso della lista non ammessa alle consultazioni amministrative di maggio 2019, decisa in Camera di consiglio - mercoledì 25 settembre - con l'intervento dei magistrati Giancarlo Pennetti, (presidente); Francesco Tallaro (primo referendario) e Pierangelo Sorrentino (referendario, estensore), l’Organo giurisdizionale, pronunciandosi definitivamente, ha visto anche il laconico commento del sindaco Virginia Mariotti: «Il mio auspicio è quello che si sia chiusa per sempre una vicenda davvero bizzarra». La Mariotti che si è detta per questo «molto amareggiata», ha aggiunto di «aver voluto competere contro tante liste, ma se così non è stato non lo si può imputare né a noi dei “Popolari e democratici”, né tanto meno ai consiglieri di “Forza San Marco”».

 

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners