fbpx

Una famiglia sterminata dal covid. A Spezzano terza vittima in 18 giorni

SPEZZANO ALBANESE - Una famiglia sterminata dal Covid a Spezzano Albanese. Sono 3 infatti le vittime che si contano, in appena 18 giorni, nello stesso nucleo familiare residente nella cittadina arbereshe. Sale così a 13 il bilancio dei morti di Covid a Spezzano Albanese. L'ultimo triste epilogo è quello dell'anziano padre, ricoverato in gravi condizioni da diversi giorni nell'ospedale di Cosenza, che segue alla morte del figlio (45enne) avvenuta lo scorso 24 settembre, e della moglie (70enne) avvenuta lo scorso 15 settembre.

Luzzi. Nuova stretta per contrastare i contagi. Il sindaco invita alla responsabilità e al buon senso

LUZZI - Nuove e più stringenti misure anche a Luzzi per contrastare l’aumento dei contagi. Da ieri, e fino al 24 aprile prossimo, su disposizione del sindaco Umberto Federico è stata sospesa la didattica in presenza delle scuole di ogni ordine e grado. Tra gli altri provvedimenti adottati anche il divieto assoluto di stazionamento in spazi pubblici, piazze, strade, parchi giochi e aree verdi; la disciplina degli ingressi e dei comportamenti negli esercizi commerciali e in prossimità di negozi, banche ed uffici postali. 

Controlli a Terranova, multati individui che non rispettavano le norme anticovid

TERRANOVA DA SIBARI – I controlli messi in atto negli ultimi giorni a Terranova da Sibari da parte delle Forze dell'Ordine, hanno permesso di multare diverse persone che non rispettavano le norme anticovid. In particolare, i carabinieri della locale stazione hanno fatto contravvenzioni a gente che non aveva la mascherina e a persone trovate fuori casa dopo le 22.00.

Bevono birra violando le norme anticovid, i Carabinieri sospendono attività a Schiavonea

CORIGLIANO CALABRO – I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno sospeso l’attività di una pizzeria – rosticceria che somministrava alcolici a diversi avventori, in violazione di tutte le disposizioni vigenti in tema di contenimento del Covid-19.
Nello specifico i militari della Sezione Radiomobile di Corigliano Calabro nella serata di domenica, nel transitare nella Piazzetta Portofino della frazione marinara di Schiavonea, si imbattevano in un assembramento di persone davanti ad un esercizio commerciale.

Alcune scuole di Spezzano nuovamente chiuse, positive due insegnanti dell'Infanzia

SPEZZANO ALBANESE – Con un avviso urgente pubblicato sul sito della scuola e inviato ad alunni e famiglie, oltre che ai vari organi istituzionali e al sindaco Ferdinando Nociti, la dirigente Maria Cinzia Pantusa ha comunicato la sospensione delle attività didattiche in presenza del Plesso Montessori e della Scuola Media dell'IC spezzanese. La decisione, dopo il ritorno alla normalità fra i banchi di scuola, è stata presa a causa della riscontrata positività di due insegnanti della Scuola dell'Infanzia.

Sale ad otto il numero di morti per Covid 19 a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - Non si ferma lo sterminio che il coronavirus ha messo in atto a Spezzano Albanese. Un'altra vittima, infatti, si aggiunge alle 7 che avevamo annunciato su queste colonne nei giorni scorsi. Questa volta si tratta di un uomo che, purtroppo, sembra abbia contratto il virus nella struttura ospedaliera in cui era ricoverato per altri motivi.

Usca territoriali, Lirangi chiede intervento di Longo e Spirlì

TERRANOVA DA SIBARI – Il problema delle Usca territoriali diventa concreto per i sindaci del comprensorio della Valle dell'Esaro. A lanciare un appello al Prefetto Longo e al presidente f.f. Spirlì è il sindaco di Terranova da Sibari, Luigi Lirangi, che in una nota sottolinea il suo disagio.
«Alle Usca di Castrovillari e San Marco Argentano si conferma una situazione gravissima e intollerabile per la cronica mancanza di personale, mentre non emerge alcuna previsione di rafforzamento delle unità operative.

Altra vittima di Covid. A Spezzano sono 7 i morti per la pandemia

SPEZZANO ALBANESE – Sale purtroppo a 7 il numero dei morti a causa del Covid 19 a Spezzano Albanese. Nella notte appena trascorsa, infatti, una giovane donna di 44 anni dello Scalo cittadino, che aveva contratto il virus diversi giorni fa, è venuta a mancare nel reparto di rianimazione dell'ospedale dov'era ricoverata da qualche giorno. Le sue condizioni, purtroppo, dopo il contagio a quanto pare non erano state buone, tanto da richiedere il ricovero in ospedale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners