Convocata da Mauro la Commissione Sanità del Pollino In evidenza

  • Lo Polito vuole ottenere risposte definitive
Convocata da Mauro la Commissione Sanità del Pollino

CASTROVILLARI – Buone notizie per la sanità del Pollino. Il neo direttore generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, il dottore Raffaele Mauro, ha infatti comunicato al sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, la volontà di voler incontrare a Cosenza, il prossimo 5 febbraio, una delegazione della Commissione Sanità del Territorio (costituita dai sindaci dell'Area, dalle associazioni e dal sindacato) al fine di discutere delle problematiche sinora riscontrate e cercare di dare risposte alle istanze della zona, tra le esigenze di contenuti dell’Ospedale Spoke del capoluogo del Pollino e dei nosocomi vicini.

Il tutto, lo ricordiamo, era nato da un consiglio comunale aperto in cui maggioranza e minoranza avevano firmato un documento che prevedeva la costituzione della suddetta Commissione e l'azione decisa di essa nell'ottenere tempi certi e definitivi sull'attuazione del decreto commissariale firmato da Massimo Scura. Per il sindaco Lo Polito, coordinatore dello stesso organismo, l'appuntamento del 5 deve dare «risposte concrete e non false promesse sul potenziamento del personale, sull’incremento dei posti letto che devono essere portati a 223, sulle strumentazioni e servizi necessari prima d’incontrare, per quanto di sua competenza, il commissario regionale alla sanità per il piano di rientro, Massimo Scura». Il primo cittadino spiega: «Bisognerà capire cosa succederà per Ortopedia, per Pediatria, Ginecologia ed il Consultorio senza alcun ginecologo, per Broncopneumologia, per il Pronto Soccorso, che si trova in una situazione esplosiva, per l’ampliamento dell’Unità di Medicina, per Oncologia, per una migliore collocazione del Centro Trasfusionale, per le nuove sale operatorie, per la Chirurgia, sempre più a rischio, per la storia infinita dell’emodinamica, ed ancora cosa avverrà per l’organico che necessita di essere potenziato ed appropriato a ciascuna Unità. Elementi importanti, con tutti gli altri -aggiunge-, bisognosi di attenzioni per far fare un vero salto di qualità al presidio castrovillarese e, per la loro parte, all’intera realtà sanitaria circostante, che attende indicazioni certe pure per i livelli minimi di assistenza, insufficienti e che sono fondamentali per dare i giusti contenuti alle strutture riconosciute sul territorio e le adeguate risposte alle esigenze dei cittadini».
Considerate queste criticità, divenute delle vere urgenze che necessitano di “immediate soluzioni”, il sindaco Lo Polito ricorda come la Commissione si stia muovendo per ottenere risultati che possano portare «a quell’offerta sanitaria che prevede la legge e che s’intende erogare nell’interesse della salute delle persone».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners