Castrovillari accede al bando Sprar e accoglierà presto i rifugiati

Castrovillari accede al bando Sprar e accoglierà presto i rifugiati

CASTROVILLARI - (Comunicato stampa) La città di Castrovillari è al 93° posto, in tutta Italia, nell’elenco del Ministero dell’Interno, dopo aver partecipato al bando S.P.R.A.R. (accedendo, così, al Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell'Asilo che gli conferisce risorse per 255mila euro) per l’accoglienza di richiedenti/titolari di Protezione internazionale e dei loro familiari, nonché degli stranieri e dei loro familiari beneficiari di protezione umanitaria. Entrare a far parte del Sistema di tutela e di rete degli enti locali per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata significa, inoltre, salvaguardare anche il Territorio da eventuali centri di accoglienza straordinari.

La scelta che ha portato a partecipare all’apposito Bando nazionale, come più volte affermato dalla maggioranza che guida il capoluogo del Pollino, è scaturita dalla volontà di aderire ad una vera e sostanziale solidarietà contro la sottocultura dell’indifferenza e del girarsi dall’altra parte, costante Male del nostro Tempo.
Lo ribadisce, rendendo nota la notizia, l’Assessore alle politiche sociali, Giuseppe Russo, che esprime soddisfazione a nome e per conto dell’Amministrazione, “fermamente intenzionata -precisa- ad affrontare l’argomento accoglienza non come un problema, ma come una concreta opportunità di guardare a chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è perseguitato nella Carne ed è in cerca di serenità”.
“Esigenza di Giustizia -aggiunge l’amministratore- che ci ha indotto a pensare pure, per il prossimo 20 giugno, ad una Giornata a favore dei Migranti nella quale l’importanza dell’incontro è al centro di questa sfida, non facile culturalmente per gli stereotipi con cui deve scontrarsi, che vuole essere un concreto sguardo al bisogno dell’altro e di chi giornalmente sfida, pure. il mare, lasciando, suo malgrado, la propria Terra, perché oppresso o perseguitato”.
Con questa tensione l’Amministrazione si appresta anche a vivere il gesto pubblico che propone, il quale -si tiene a sottolineare- è per affermare, ancora una volta, valori assoluti, bisognosi solo di azioni concrete, partecipate e, soprattutto, che vadano oltre le parole.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners