Dopo il "no" all'Ecodistretto, nasce il Forum dei Comitati In evidenza

Dopo il "no" all'Ecodistretto, nasce il Forum dei Comitati

CASTROVILLARI - «Il megaimpianto dei rifiuti della provincia di Cosenza – l’ATO 1-, il cosiddetto Ecodistretto, non si farà a Morano. Il sindaco De Bartolo ha ritirato la delibera di Giunta con la proposta di mettere l’eco-mostro sul territorio comunale, in adiacenza con il territorio protetto del Parco del Pollino».
Ad affermarlo, attraverso una nota, è il nascente Forum dei Comitati di Difesa Territoriale nato con l'intento di coordinare le attività e collegare le singole realtà territoriali già operative in tema di ambiente.

«Sembrano sventati i rischi per la salute -si legge ancora sulla nota-, per l’occupazione e per l’ambiente legati all’ecomostro sul territorio del Pollino, anche se la miopia politica di amministratori, disposti a svendere i diritti delle Comunità che dovrebbero rappresentare e tutelare, non fanno ancora dormire sonni tranquilli.
Ma l’attacco al territorio di Morano è stato soltanto l’ultimo, in ordine di tempo, contro il nostro territorio. Attacchi che, in questa torrida estate, si sono succeduti incessanti: San Basile-Saracena, Castrovillari, Frascineto, Morano. Tanti rifiuti da seppellirci un intero territorio, i suoi diritti, le sue prospettive di sviluppo, le sue speranze di un futuro migliore per le nuove generazioni.
L’elemento decisivo, che ha fatto la differenza e ha impedito tutto questo è stata l’immediata, massiccia, determinata reazione delle Comunità dei territori aggrediti.
Forse mai, sul nostro territorio, si era vista una così ampia, numerosa e solidale partecipazione di cittadini di Comuni diversi, uniti da un obiettivo comune.
E i Comitati, attivi da anni o di nuova istituzione, che in questi mesi hanno lavorato fianco a fianco con la popolazione, hanno dato il loro contributo di idee, organizzativo, di impegno a tutti i livelli.
Il Forum che, spontaneamente, è nato dalla collaborazione dei Comitati territoriali ha parlato una sola lingua ed ha lavorato in un’unica direzione: la tutela dei cittadini dell’area del Pollino. Dimostrando che l’impegno della cittadinanza attiva può supplire alle carenze della politica.
Ed è per tutta questa serie di motivi che i Comitati territoriali, già operanti al momento a San Basile, Saracena, Castrovillari, Frascineto, Cammarata di Castrovillari, Civita, Morano, Lungro hanno deciso di continuare il lavoro comune intrapreso, attraverso la creazione di un Forum permanente che coordini le attività e colleghi le singole realtà territoriali. Non solo sui Rifiuti -concludono dal Forum-, ma anche per la Salute, i Beni Comuni, la tutela della Legalità e della Partecipazione Democratica».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners