fbpx

Nuovi contagi nella Valle del Crati. Primo caso positivo a Cerzeto In evidenza

Nuovi contagi nella Valle del Crati. Primo caso positivo a Cerzeto

VALLE DEL CRATI - Si allunga l’elenco dei contagi nei paesi della Media Valle del Crati. Ogni giorno, purtroppo, i bollettini diramati dai municipi riportano nuovi casi di positività al Covid-19 accertati e comunicati dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Cosenza. Numeri, dunque, in costante e preoccupante aumento. Per quanto concerne i centri che si affacciano dalla sinistra del Crati, altri 23 nuovi casi si sono registrati nella giornata di ieri a Montalto Uffugo, dove il sindaco Pietro Caracciolo ha comunicato anche la negativizzazione di 2 persone.

Nella città montaltese, quindi, i soggetti positivi al Covid-19 sono 116, in gran parte residenti nella zona valliva. Tre nuovi contagi a S. Benedetto Ullano. Si tratta di persone, già poste in isolamento fiduciario ed in attesa dell'esito del tampone molecolare, appartenenti a due nuclei familiari diversi. Nel piccolo centro arbëreshë i casi salgono a 4. “Altri cittadini di sono sottoposti al tampone e, purtroppo, - dice il sindaco Rosaria Capparelli - visto l'andamento dell'epidemia, è probabile che emergano altre positività”. Restano 2 i soggetti positivi a Lattarico. Il sindaco Antonella Blandi ha prorogato la chiusura del plesso della scuola primaria di Lattarico Centro fino a domenica.  “Abbiamo avuto conferma della positività di una docente - spiega la Blandi - tramite tampone molecolare il cui esito è pervenuto con notevole ritardo dovuto all'ormai noto numero eccessivo di tamponi da processare”.  A Rota Greca i residenti che hanno contratto il virus sono 3.  Altri 2, invece, sono risultati positivi al test rapido antigene e si trovano in isolamento domiciliare in attesa del tampone da parte dell’Asp. Invariato, invece, il numero dei contagi a S. Martino di Finita che ad oggi risultano 30. Positivi in aumento anche a Torano dove i soggetti con Covid-19 sono 29. Nella giornata di ieri sono stati comunicati altri 3 casi. Primo caso di contagio da Covid-19 sul territorio di Cerzeto. “Da un test rapido effettuato – si legge in una nota del municipio -  è risultato un caso di positività, il quale è già in isolamento fiduciario. Si stanno tracciando i contatti avuti nelle scorse giornate.Purtroppo ciò che ci siamo augurati che non succedesse in questi mesi ha raggiunto anche la nostra comunità: oggi ancora di più è necessario rispettare le regole e le prescrizioni che conosciamo tutti”. Non meno preoccupante la situazione nei comuni della destra Crati anche se a Rose per il quarto giorno consecutivo, fortunatamente, i dati relativi alla diffusione dei contagi restano invariati con gli attuali 91 positivi e 3 guariti. Brusco incremento a Luzzi con altri 11 casi ed un paziente ricoverato all’Annunziata. Nella cittadina luzzese i positivi salgono a 55.  Nessuna comunicazione ufficiale nella giornata di ieri a Bisignano riguardo a nuovi contagi dove rimangono confermati 98 positivi.  Lo screening effettuato a Bisignano l’altro ieri - fanno sapere dal Comune -  ha registrato, invece, 7 casi di positività al tampone antigenico, che non sono stati ancora ufficializzati dall’Asp. Di questi cittadini, già sei  si trovavano in isolamento fiduciario e il settimo vi è stato posto non appena ricevuto l'esito. “Ringraziamo i numerosi cittadini che stanno aderendo a questa iniziativa – si legge in una nota del municipio bisignanese -  e invitiamo tutti ad affrontare con grande senso di responsabilità questo momento. La crescita dei numeri è un dato preoccupante, ma nello stesso tempo è importante far emergere i casi presenti sul territorio per poter circoscrivere i focolai e permettere la corretta gestione sanitaria per i soggetti interessati”.Un solo nuovo caso registrato ad Acri dove i positivi sono 46. Altri 2 casi di positività riscontrati a S. Sofia d’Epiro. La piccola comunità arbëreshë conta 5 soggetti positivi e 3 guariti. Il sindaco Daniele Sisca ha chiesto all’Asp l’istituzione di una seconda giornata e di tamponi presso l’USCA di Acri, nonché l’autorizzazione per organizzare una giornata di screening tramite tampone faringeo sulla popolazione sofiota.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners