fbpx

Maltempo, a Lattarico crollano i ruderi della Chiesetta del Pettoruto. La prima neve sulle montagne di Luzzi

Maltempo, a Lattarico  crollano i ruderi della Chiesetta del Pettoruto. La prima neve sulle montagne di Luzzi

VALLE DEL CRATI - L’ondata di maltempo che interessa da qualche giorno il centro-sud sta imperversando anche nella Media Valle Crati, con le zone montane imbiancate dalla prima neve e i disagi nelle aree collinari per smottamenti e crolli. A Lattarico, nella notte tra venerdì e sabato, sono crollati i ruderi della facciata della chiesetta della Madonna del Pettoruto.

Fortunatamente non si sono registrati danni alle persone. Tra ciò che resta dei ruderi crollati anche le campane. L’antico edificio sacro, risalente al XIV secolo e da tantissimi anni ormai ridotto in ruderi dall’incuria e dal tempo, è ubicato in località Casalicchio in prossimità della strada che collega il centro abitato di Lattarico con la frazione Santa Maria Le Grotte. Della chiesetta, infatti, era visibile ed ancora integra solo la facciata, un tempo decorata da quattro alte lesene. Sui social, intanto, lo sdegno dei cittadini per quanto accaduto ma soprattutto per quanto non è stato fatto nel corso di decenni per recuperare ciò che rimaneva della chiesetta del Pettoruto, lasciata nell’abbandono ed all’incuria. Un vero e proprio monumento storico, appunto. ed un luogo di forte devozione per i lattarichesi, il cui culto verso la Madonna del Pettoruto è particolarmente sentito ed ha radici secolari. Non a caso, per la sindaca della cittadina, Antonella Blandi, quanto accaduto rappresenta un colpo al cuore per tutta la comunità. L’amministrazione comunale, infatti, aveva ottenuto dei fondi per l’avvio dei lavori di recupero della chiesetta. “Ma le intemperie e le lungaggini burocratiche - evidenzia la sindaca - hanno avuto la meglio”. Per il recupero di quanto oggi rimane, però, serviranno altri fondi. La sindaca Blandi, a tal proposito, si è detta pronta a lottare per il ripristino dell’antico sito e di aver già interessato il Governatore della Calabria, Roberto Occhiuto, che si è già reso disponibile a trovare una soluzione. Disagi alla circolazione stradale sempre nel territorio di Lattarico. Una frana si è verificata lungo la strada provinciale 99 che dalla frazione Regina porta verso Torano Scalo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione ed i mezzi della Provincia per la messa in sicurezza del tratto viario.
Abbondante nevicata nella zona montana di Luzzi dove sin dalle prime luci di ieri sono entrati in azione i mezzi spalaneve incaricati dal Comune per garantire la fruibilità e la sicurezza delle strade. Gli assessori alla Viabilità e Manutenzione e alla Protezione Civile, Danilo Francesco D'Andrea e Mario Murano, presenti sul posto, hanno continuato a monitorare il territorio di ora in ora, in costante contatto col sindaco Umberto Federico, - fanno sapere da Palazzo Vivacqua - per verificare lo stato di percorribilità delle arterie stradali e le eventuali emergenze. I volontari della Protezione Civile, inoltre, sono intervenuti per la rimozione di un albero lungo la carreggiata.

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners