fbpx

Ancora in coma la giovane ferita nell’incidente stradale a Torano

S. MARTINO DI FINITA - E’ ancora in coma farmacologico la giovane donna rimasta gravemente ferita mercoledì pomeriggio nel violento incidente stradale lungo la SP 241, a Torano Castello. Sulle condizioni di salute oggi si dovrebbe sapere qualcosa di più dai sanitari che l’hanno in cura.
I.G., 32 anni, di San Martino di Finita, è ricoverata nel reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove è stata trasportata, in codice rosso, con l’eliambulanza, dopo essere stata soccorsa e indotta al coma farmacologico dai sanitari del 118 intervenuti sul luogo del sinistro con due ambulanze. La giovane ha riportato un trauma cranico a livello occipitale e varie fratture.

Mongrassano dona un ventilatore polmonare all'Annunziata

MONGRASSANO - Anche da Mongrassano un ventilatore polmonare per l’ospedale dell’Annunziata. L’esecutivo municipale del piccolo centro della Valle del Crati, infatti, ha inteso contribuire fattivamente a supportare il nosocomio cosentino per fronteggiare l’epidemia del Coronavirus ed il suo negativo eventuale evolversi.

Anche Cervicati sostiene l'Annunziata nell'emergenza Covid-19

CERVICATI - Anche Cervicati scende in campo a sostegno dell’emergenza per il Coronavirus. L’amministrazione comunale del piccolo centro della Valle de Crati, guidata dal sindaco Gioberto Filice, ha deciso di contribuire fattivamente per contrastare l’emergenza sanitaria nazionale dovuta alla diffusione del Covid-19. 

Resistenza e aggressione in ospedale, arrestato pluripregiudicato

COSENZA – (Comunicato stampa) La Polizia di Stato, nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio predisposto in sede di tavolo tecnico in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Luigi LIGUORI, nella tarda mattinata odierna, ha tratto in arresto L.S. cittadino svizzero classe 87 per resistenza e lesioni aggravate a P.U. e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale G.O. cittadino polacco classe 67.
Il soggetto arrestato risulta gravato da numerosi precedenti di polizia per rapina, furto, resistenza, ed ha in atto una misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Messina.

Sale operatorie sequestrate, i sindacati chiedono di accertare le responsabilità

COSENZA – (Comunicato stampa di Cgil Fp e Uil-Fpl) Apprendiamo dalla stampa che è tuttora in corso un provvedimento della Procura di Cosenza, la quale ha dato mandato ai NAS di eseguire le indagini presso l’Azienda Ospedaliera di Cosenza.
Tali provvedimenti hanno riguardato i Complessi operatori 1° e 2° di cui sono state sospese le funzioni di SEI Sale Operatorie. Anche se con facoltà d’uso, le restrizioni sono di una gravità eccezionale, ancora più grave per chi, come noi, è a conoscenza della cattiva gestione che si è fatta di questi importanti presidi sanitari.

Sequestrate 7 sale operatorie all'ospedale civile di Cosenza

COSENZA – (Comunicato stampa) Su ordine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza, i Carabinieri della Compagnia di Cosenza assieme ai militari del NAS stanno procedendo al sequestro preventivo, con facoltà d’uso condizionata, di sette sale operatorie dell’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza, in particolare di sette sale operatorie dei Reparti di Chirurgia Generale e di Ortopedia, ove è presente anche una sala di day surgery per oculistica.

Bimbo si sente male all'asilo. Trasportato in eliambulanza all'Annunziata

TERRANOVA DA SIBARI Si è sentito male nel pomeriggio, mentre si trovava all’asilo, un bimbo di circa tre anni di Terranova da Sibari. Stando a quanto si apprende, a lanciare l’allarme sarebbero state le maestre della scuola che, viste le condizioni di salute non buone, avrebbero avvertito la mamma che, una volta giunta sul posto avrebbe deciso di portare il bambino al vicino ospedale di Castrovillari.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners