fbpx

Torano, Mariolino Fava lamenta scarso coinvolgimento nell’azione amministrativa e rivendica il suo impegno per la collettività

Torano, Mariolino Fava lamenta scarso coinvolgimento nell’azione amministrativa e  rivendica il suo impegno per la collettività

TORANO CASTELLO - Acque agitate all’interno della maggioranza del sindaco Lucio Franco Raimondo? Sembra proprio così. Lo si capisce dal tenore di una nota del presidente del consiglio comunale, Mariolino Fava, in cui lamenta scarso coinvolgimento nell’azione amministrativa e nessuna considerazione riguardo ad iniziative e proposte avanzate fino ad oggi. Esternazioni che Fava non avrebbe voluto fare in questo momento di grave emergenza sanitaria per la pandemia ma che arrivano - sottolinea - assieme ai sentimenti di vicinanza a tutte le persone che hanno contratto il virus ed alla solidarietà ai sindaci dei paesi limitrofi, con l’augurio che si possa tornare presto alla normalità.

“Non sono la ruota di scorta di nessuno, né un parafulmine. Da circa due anni - scrive il presidente del civico consesso toranese - cerco di partecipare attivamente perché faccio parte della maggioranza, ma l’ho fatto anche da consigliere di minoranza. Vedo che oggi più di ieri gli sforzi sono vani. Sarà una mia impressione, ma difficilmente mi sbaglio. Ad ogni mia degna azione - aggiunge - sono corrisposti solo mugugni. A volte mi si cerca di zittire con vere e proprie sceneggiate, ma, essendo un buon incassatore, lascio fare il gioco per quieto vivere, seppur certo di essere nella ragione”.  Mariolino Fava parla di “tante stranezze che stanno accadendo” per le quali “è giunta l’ora di rendere partecipi i cittadini e tutti coloro i quali mi hanno sostenuto alle elezioni comunali”. E prosegue: “Ho cercato di far ragionare chi si è rivolto a me, avendo avuto deleghe rivelatesi vere rogne ma con potere decisionale pari a zero, e come sempre ne sono uscito con eleganza e senza chiudere la porta in faccia a nessuno, assicurando sempre che ogni problematica sarebbe arrivata sul tavolo amministrativo. Spesso sono venuto a conoscenza di decisioni già assunte.  Per il bene della collettività ho seguito in modo egregio la vicenda Villa Torano in piena emergenza Covid-19 e magari da qualcuno sono stato visto come complice di qualcosa di poco chiaro solo perché mi sono speso a tutela dei posti di lavoro, per aver lavorato alla risoluzione di ataviche diatribe tra ente Comune e gestore, dove altri non erano riusciti”.  Fava si dice amareggiato anche per non essere riuscito a portare a Torano una squadra di Calcio a 5 di Serie A2 che chiedeva la fruizione del palazzetto dello sport, così come la realizzazione di un canile che avrebbe portato un notevole risparmio per le casse comunali e fatto fronte al fenomeno del randagismo. E poi ancora il mancato sostegno economico ma solo patrocinio gratuito per eventi di cui è stato promotore.  “Tutto questo - pone l’accento -  non si può perché a proporlo sono io, forse per paura che diventi troppo popolare. Tutti sanno che ciò che faccio è fatto con il cuore, passione e tanto amore per il mio territorio. Comportamenti da sceriffi nei riguardi dei cittadini non si addicono a chi deve stare in mezzo alla gente”.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners